[Comunicato stampa Giunta regionale Abruzzo]
LAVORO. RIVISTI GLI INDIRIZZI APPLICATIVI IN TEMA DI COLLOCAMENTO

mercoledì 23 giugno 2004


 

(AVN) - Venezia, 23 giu. - La giunta regionale ha approvato, con decorrenza immediata, la revisione degli indirizzi applicativi in materia di procedure di collocamento, in particolare per quanto riguarda i presupposti per la decadenza dai trattamenti di mobilità o cassintegrazione guadagni straordinaria o di disoccupazione o da altra indennità o sussidio. Il provvedimento regionale - spiega l'assessore alle politiche dell'occupazione - è conseguente alle disposizioni della legge finanziaria statale 2004 in tema di perdita dello stato di disoccupazione, che ha parzialmente modificato gli indirizzi che la Regione del Veneto aveva già emanato nel corso del 2003 per dare attuazione al decreto legislativo n. 297/2002 in materia di diritto del lavoro. Il documento si propone quindi di rendere omogenee e coerenti le direttive regionali con le nuove norme che definiscono i principi fondamentali e demandano alle Regioni il compito di emanare le disposizioni applicative. Gli indirizzi riguardano soprattutto lo stato di disoccupato: per essere considerato tale non è più sufficiente essere privo di lavoro ed avere una immediata disponibilità ad una occupazione, ma occorre inoltre cercarla attivamente seguendo le modalità concordate con i servizi per l'impiego. Oltre alle indicazioni sulle modalità per l'accertamento, le direttive stabiliscono anche le condizioni per la perdita o la sospensione dello stato di disoccupazione, le disposizioni generali sulle assunzioni dei lavori e l'avviamento a selezione nella pubblica amministrazione e quelle sulla prevenzione delle disoccupazione di lunga durata.