[Comunicato stampa Giunta regionale Basilicata]
PER I COMUNI ASSOCIATI 500 MILA EURO DAL FONDO DI COESIONE INTERNA

martedì 26 aprile 2005


Via libera al finanziamento per dieci progetti proposti dagli enti locali che hanno deciso di associarsi per la gestione comune di una serie di servizi come personale, rifiuti, polizia locale, tributi, servizi catastali e servizi territoriali turistici. L’investimento, derivante dalla disciplina del Fondo di Coesione Interna approvata con delibera del C.R. n. 840/04, ammonta a 500 mila euro da erogare nella prima delle tre previste annualità per concorrere alle spese di gestione. A beneficiare dei contributi (il 50% pari o oltre € 250.000,00 è stato già disposto, il restante 50% sarà liquidato entro fine anno sulla base dei bilanci di previsione assestati) saranno 10 delle 13 aggregazioni che hanno prodotto uno studio di fattibilità valutato positivamente dal Nucleo Regionale di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici e che hanno formalizzato l’aggregazione con l’approvazione e la sottoscrizione delle relative convenzioni. Hanno aderito 6 Comunità Montane e 53 Comuni che gestiranno in forma associata alcuni importanti servizi fra i quali Personale e Tributi, servizi catastali, rifiuti e polizia locale. Gli enti capofila dei dieci progetti sono: Brindisi di Montagna, Abriola, Ripacandida, San Severino Lucano e le comunità montane Alto Basento, Alto Bradano, Alto Agri, Val Sarmento, Basso Sinni e Medio Agri. Il Fondo di Coesione costituisce uno strumento di attuazione delle politiche regionali di riequilibrio territoriale a favore dei comuni più piccoli e disagiati della Basilicata. Si articola in diverse misure, alcune delle quali (contributi per studi di fattibilità, contributi per spese di gestione, azioni di assistenza tecnica e consulenza e premialità alla qualità del personale) sono finalizzate a rimodulare, attraverso formule gestionali più efficaci, quali l’associazionismo tra enti locali, gli assetti organizzativi ed i sistemi di funzionamento per il raggiungimento di obiettivi di efficienza, grazie alle economie di scala, e di miglioramento della qualità dei servizi offerti ai cittadini. Si allega il prospetto riepilogativo del finanziamento e dei progetti approvati. pat