+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Lombardia]
LN-LOMBARDIA.FORMIGONI INAUGURA LECCO-BALLABIO: OPERA STRATEGICA

venerdì 24 febbraio 2006

(Ln - Milano, 24 feb) La nuova strada Lecco-Ballabio è da oggi
una realtà. Alla cerimonia di inaugurazione, a meno di due anni
dalla firma dell'Accordo di programma per la sua realizzazione,
erano presenti il presidente della Regione Lombardia, Roberto
Formigoni, i ministri della Giustizia, Roberto Castelli, delle
Infrastrutture e Trasporti, Pietro Lunardi, il sindaco di Lecco,
Lorenzo Bodega, il presidente della Provincia di Lecco, Virginio
Brivio, tecnici e dirigenti Anas.
Il nuovo raccordo con la Valsassina, il cui tracciato principale
ha una lunghezza di circa 9 chilometri, ai quali si aggiungono
quasi tre chilometri di svincoli, si sviluppa prevalentemente in
galleria, consentirà di evitare il primo tratto della strada
provinciale n. 62 'della Valsassina', caratterizzata da una
impegnativa salita, la 'ratta', che si snoda dalla località di
Laorca nella valle del Gerenzone con pendenze fino al 10 per
cento, e permette di raggiungere Ballabio e le località
turistiche della valle.
"Questa nuova strada - ha detto il presidente Formigoni - che
viene inaugurata a pochi anni di distanza dall'apertura del
tunnel per l'attraversamento di Lecco, segna una svolta storica
per il territorio lecchese e per l'intera comunità lombarda".
Ai benefici economici e sociali di più rapidi e sicuri
collegamenti si aggiungono i vantaggi di carattere ambientale
che vedranno migliorata la qualità dell'aria, abbassato
l'inquinamento acustico, e garantita una maggiore sicurezza.
La nuova strada era attesa da circa 30 anni ma solo con
l'accordo siglato due anni fa da tutte le parti coinvolte
(Ministero delle Infrastrutture, Anas, Regione Lombardia e
Provincia di Lecco), è stato possibile sbloccare la situazione e
portare a compimento questa importante arteria.
"Proprio perché sono consapevole dei disagi sopportati in questi
anni dai cittadini di questa provincia - ha aggiunto Formigoni -
ho seguito con attenzione il completamento di questa
infrastruttura, indicandola come una delle priorità della nostra
azione di governo. La realizzazione di questa strada segna un
decisivo passo in avanti nelle interconnessioni dei territori,
delle merci e delle persone e contribuisce a rilanciare un'area
che è da sempre punto di snodo e di collegamento con le altre
province lombarde".
Dall'apertura di questa nuova arteria si attendono infatti
molteplici ricadute positive per la crescita del territorio in
termini di qualità della vita, sostenibilità ambientale,
sicurezza, accessibilità e competitività.  
"Per la realizzazione di questa opera - ha concluso il
presidente Formigoni - il governo lombardo ha contribuito con un
 finanziamento di 11 milioni di euro su un totale di 245
milioni. L'impegno di Regione Lombardia è stato anche quello di
rimettere in moto questo progetto, monitorando costantemente i
lavori e sollecitando con insistenza l'abbreviamento dei tempi
di realizzazione e individuando nell'accordo di programma uno
strumento flessibile e capace di vincolare tutti i soggetti al
rispetto dei propri impegni".
Tra gli esempi più significativi di Accordi di programma nel
settore delle infrastrutture, oltre alla Lecco-Ballabio, ci
sono, sia pure in fase di realizzazione, le autostrade regionali
Cremona-Mantova e Broni-Mortara. (Ln)

Ram 060224
   


--------------------------------------------------------
LOMBARDIA NOTIZIE - TEL: 02.67655315 - FAX: 02.67654209
     e-mail: lombardia.notizie@regione.lombardia.it
--------------------------------------------------------
NNNN