[Comunicato stampa Giunta regionale Toscana]
La Toscana reginetta nel mondo grazie al tartufo

lunedì 3 dicembre 2007


AGRICOLTURA La “trifola” del secolo battuta per 330 mila $. In totale raccolti 460 mila $

La Toscana reginetta nel mondo grazie al tartufo

Cenni entusiasta: «Cifra record che testimonia la nostra eccellenza »

 

di Laura Pugliesi

Firenze E “re tartufo” volò in Cina nell’asta dei record. Il tartufo raccolto a Palaia di Pisa da Cristiano Salvini è stato battuto con la somma record di 330 mila dollari. Record anche per la cifra totale di 460 mila dollari raccolta complessivamente grazie all’iniziativa dei tartufai toscani riuniti nell’Uratt (che riunisce a livello regionale le associazioni) e sostenuta dalla Regione Toscana. Ed è stata la città cinese di Macao, collegata in diretta Tv dal ristorante italiano “Don Alfonso 1890” con la sala degli Specchi di Palazzo Medici Riccardi a Firenze e con il ristorante “Il Refe! ttorio” di Londra, a dominare l’asta di bene ficenza .

Entusiasta l’assessore regionale all’agricoltura e foreste della Regione, Susanna Cenni che insieme al Presidente della Provincia, Matteo Renzi, ha presenziato all’asta battuta da Sotheby’s nella sala degli specchi dello storico palazzo che fu dei Medici, gremita di telecamere e di fotografi. Tutti gli occhi puntati sulle trifole, rigorosamente provenienti dalla terra di Toscana, e donate dalle associazioni dei tartufai e dagli enti locali di provenienza. Il ricavato dell’asta andrà a Telethon, per quanto riguarda la sede di Firenze, alla Caritas di Macao per quanto realizzato in Cina e al Consortiun for Street Children per la somma raccolta a Londra. Ma di rilancio in rilancio, con cifre da capogiro, è stata proprio Macao a fare la parte del leone aggiudicandosi la gran parte dei tartu! fi. E con essi il vino di altissima qualità e i tanti preziosi e griffatissimi oggetti “made in tuscany” che hanno fatto da corredo ai lotti con i profumati tuberi.

L’assessore Cenni ha ribadito con orgoglio ed entusiasmo l’importanza dell’iniziativa che «tiene alta l’attenzione sulla Toscana e sulle sue produzioni di eccellenza» ed ha sottolineato il ruolo svolto dai tartufai toscani e dalle loro associazioni, non solo nella raccolta delle trifole e del “tartufo del secolo” ma anche nel promuovere e nel partecipare attivamente ad una manifestazione caratterizzata dalla solidarietà. «E’ una grandissima soddisfazione» – ha detto Cenni – al termine della manifestazione, che ha permesso di raccogliere una cifra record, superiore anche a quella ottenuta nell’as! ta tenuta ad Alba, «che premia il nostro i! mpegno e ci permette di veicolare ancora meglio nel mondo i nostri tartufi, che sono di grandissima qualità e l’eccellenza del made in toscana. Un grandissimo ringraziamento – ha concluso Cenni – va a tutti i tartufai che con il loro impegno hanno contribuito a raggiungere questo risultato straordinario.»