[Comunicato stampa Giunta regionale Lombardia]
LOMBARDIA. PROTEZIONE CIVILE, PREALLARME RISCHIO NEVE

mercoledì 24 dicembre 2008


LOMBARDIA. PROTEZIONE CIVILE, PREALLARME RISCHIO NEVE

 

LN-LOMBARDIA. PROTEZIONE CIVILE, PREALLARME RISCHIO NEVE

 

(Ln - Milano, 24 dic) Preallarme neve sulla Lombardia.
 Ne dà notizia il report diffuso dalla sala Operativa della
Protezione Civile della Regione Lombardia, la cui attività è
coordinata dall'assessore regionale Stefano Maullu.
In base alle informazioni pervenute da ARPA Lombardia-SMR
(Servizio Meteorologico Regionale) domani giovedì 25 dicembre la
nostra regione sarà interessata da due rapide perturbazioni.
La prima tra la mezzanotte e le 14 circa di domani produrrà un
aumento della nuvolosità con precipitazioni occasionali molto
deboli, più probabili su pianura ed Appennino, a carattere
nevoso oltre i 700-1000 metri.

La seconda perturbazione interesserà la Lombardia a partire
dalle 19 di domani fino al mattino di venerdì 26, caratterizzata
da un generale rinforzo dei venti da est su pianura e Oltrepò
Pavese con raffiche fino a 60-70 km/h e da ingresso di aria
molto fredda da est che porterà l'abbassamento dello zero
termico da 1000 a 200 metri.
Le precipitazioni associate a questo evento saranno deboli o
molto deboli ma nevose a tutte le quote con accumuli poco
significativi (sui rilievi 1-5 cm, in pianura nevischio con
accumuli assenti o inferiori a 1 cm, sulla fascia pedemontana e
alta pianura occidentale 1-3 cm).

Nel primo mattino di venerdì si avranno schiarite sparse. La
persistenza di aria fredda produrrà un forte calo delle
temperature minime nella notte tra venerdì 26 e sabato 27 con
gelate diffuse.

Nel report, diffuso a tutte le Prefetture, le Province, le sedi
territoriali provinciali della Regione Lombardia, Vigili del
Fuoco e Dipartimento Protezione Civile di Roma, si suggerisce la
necessità di predisporre un'attenta sorveglianza del traffico
stradale da parte della Polizia Stradale e di tutte le altre
Forze operanti sul territorio.
Analoga sensibilizzazione nei confronti degli Enti gestori delle
Strade (ANAS, Autostrade, Province, Comuni) perché dispongano
nei punti più opportuni i necessari mezzi di rimozione della
neve e spargisale. Altrettante misure di prevenzione dovranno
essere adottate per le linee ferroviarie e le aree aeroportuali.
La Sala Operativa della Protezione Civile della Regione
Lombardia invita, qualora vi fosse la necessità di mettersi alla
guida, di prestare massima attenzione alle condizioni del fondo
stradale, guidando con la massima prudenza. (Ln)