[Comunicato stampa Giunta regionale Lombardia]
TERREMOTO, PARTONO PRIME COLONNE MOBILI REGIONALI

lunedì 6 aprile 2009


TERREMOTO, PARTONO PRIME COLONNE MOBILI REGIONALI


ALLESTIRANNO TENDOPOLI CON ASSISTENZA COMPLETA PER 500 PERSONE
FORMIGONI: SUBITO A DISPOSIZIONE NOSTRI VOLONTARI E SPECIALISTI
 
(Ln - Milano, 06 apr) Il presidente della Regione Lombardia,
Roberto Formigoni ha espresso la vicinanza della Giunta
regionale alla popolazione dell'Aquila, il cordoglio per le
vittime del terremoto d'Abruzzo che nelle prime ore di questa
notte ha colpito il capoluogo abruzzese e la solidarietà ai
feriti.
"Regione Lombardia - ha detto Formigoni - si è attivata con la
Sala Operativa della Protezione Civile dieci minuti dopo
l'evento, in raccordo con il Dipartimento Nazionale di
Protezione Civile. Abbiamo immediatamente inviato una squadra di
tecnici regionali con compiti di verifica della situazione e per
preparare i dettagli logistici che serviranno all'arrivo di due
colonne mobili il cui arrivo sul posto è previsto in serata".
Alle 14.30 è partita dal Centro Polifunzionale di Emergenza
della Protezione Civile e della Croce Rossa Italiana di Legnano
(MI) la prima Colonna Mobile regionale con tutte le risorse,
personale e mezzi per l'allestimento di una tendopoli per 250
persone (80 operatori logistici, 40 tende, 5 cucine da campo),
assistenza sanitaria, la verifica/ripristino servizi
acqua-luce-gas, con 2 squadre, 8 operatori, 2 automezzi, una
squadra esperta in telecomunicazioni (3 operatori,  1
automezzo).
I mezzi della colonna regionale di soccorso appartengono a
servizio Emergenza Urgenza 118 di Milano, associazioni della
Colonna Mobile Regionale (ANPAS Lombardia, Associazione
Nazionale Alpini, Gruppo Volontari Protezione Civile del Parco
Ticino, Gruppo Volontari di Protezione Civile di AEM,
Federazione Italiana Ricetrasmissioni Citizen's Band Lombardia,
Croce Rossa Italiana - Lombardia), Comune di Milano.
La seconda colonna mobile partirà nel pomeriggio con volontari
messi a disposizione dalla Province di Milano, Brescia e Lecco:
"Ci saranno otto squadre di unità cinofile - ha detto
l'assessore regionale ala Protezione Civile, Stefano Maullu -
che in casi come questo sono indispensabili per la ricerca dei
dispersi sotto le macerie, unità per le telecomunicazioni e per
il ripristino di impianti elettrici".
Ogni Colonna è composta da circa 50/70 volontari più i mezzi ed
è in grado di assistere 250 persone circa.
L'assessore regionale alla Sanità, Luciano Bresciani, ha fatto
un primo punto sui soccorsi sanitari: "Inviamo un Posto Medico
Avanzato di 1° livello composto da 4 medici, 3 infermieri e 3
tecnici del 118 di Milano e, un gruppo di medici igienisti,
tecnici igienisti e veterinari. A disposizione, pronto a
partire, c'è un PMA di 2° livello con 4 medici 6 infermieri e 4
tecnici e 3 operatori NBCR (Nucleo Biologico Chimico
Radiologico)".
Per quanto riguarda le verifiche di agibilità degli edifici,
sono a disposizione dodici squadre per un totale di 24 tecnici
di Regione Lombardia e di ARPA Lombardia. Le prime squadre
partono nel tardo pomeriggio per essere operative nella
mattinata del 7 aprile. Garantiranno la loro presenza fino a
fine emergenza.(Ln)

ben/a