[Comunicato stampa Giunta regionale Calabria]
Quaranta milioni in più rispetto al 2010 alla Calabria nel riparto del Fondo Sanitario Nazionale

mercoledì 20 aprile 2011


Quaranta milioni in più rispetto al 2010 alla Calabria nel riparto del Fondo Sanitario Nazionale

La Vicepresidente della Regione, Antonella Stasi ha partecipato, questa mattina, alla Conferenza delle Regioni, riunita per discutere sul riparto del Fondo Sanitario Nazionale. Nel corso della riunione si è raggiunta un’intesa sul riparto, il percorso è stato impegnativo ed il risultato raggiunto è frutto di un grande lavoro condotto nelle ultime settimane all’interno della Conferenza delle Regioni.
“Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti – ha dichiarato la Vicepresidente Antonella Stasi - la Calabria potrà contare per il 2011 su un incremento del fondo, pari a 40 milioni di euro in più rispetto al riparto del 2010, soprattutto considerato che il primo riparto, effettuato dal Ministro della Salute, assegnava alla Calabria 1milione in meno rispetto al 2010. E’ stato deciso, inoltre, di affidare ad un gruppo di lavoro, formato dai tecnici delle Regioni, dell'Agenas e del Ministero della Salute, la predisposizione entro quattro mesi di una proposta organica di nuovi criteri di riparto delle risorse del Fondo Sanitario Nazionale, che tengano conto anche delle condizioni socio economici, oltre che ambientali. Si tratta di un grande impegno che le Regioni hanno inteso sottoscrivere a margine della seduta odierna della Conferenza delle Regioni”.
"Il deficit della sanità calabrese – ha affermato il Presidente Scopelliti – se da un lato è stato determinato da sprechi e cattiva organizzazione, dall'altro anche da un’iniqua distribuzione del fondo sanitario nazionale. Quest'anno – ha poi aggiunto il Governatore Scopelliti - possiamo contare su due importanti successi, l’incremento delle risorse destinato al fondo sanitario regionale della Calabria e la proposta di revisione dei criteri che considerino anche la condizione socio-economica ed ambientale delle varie realtà regionali.
Se il fondo sanitario nazionale nel 2010 è stato aumentato di 1,79 miliardi di euro ed ha prodotto per la Calabria un incremento del fondo sanitario regionale pari a zero,
per il 2011 assumono maggiore rilevanza i 40 milioni di euro in più sul finanziamento aggiuntivo del fondo sanitario nazionale che è pari a 830 milioni di euro. Si tratta quindi di un traguardo importante”. m.v.