[Comunicato stampa Giunta regionale Lombardia]
RIPARTO SANITA', 353 MILIONI PIU' DEL 2010

mercoledì 20 aprile 2011


RIPARTO SANITÀ, 353 MILIONI PIÙ DEL 2010

 

 

FORMIGONI: INTESA NON SCONTATA, PROVA MATURITà ISTITUZIONALE

COLOZZI: PER NOI BUON RISULTATO, PERMANE L'IMPEGNO SOLIDALE

 

La Lombardia avra a disposizione 17 miliardi e 51 milioni di euro per il funzionamento della sanita e dei servizi socio sanitari per l'anno 2011. E' quanto stabilito dall'accordo sul riparto del Fondo Sanitario Nazionale ufficializzato oggi a Roma nel corso della conferenza Stato-Regioni. Per Regione Lombardia, che aumenta la propria disponibilita finanziaria per la sanità di 353 milioni di euro rispetto al 2010, la trattativa e stata condotta dall'assessore alle Finanze Romano Colozzi, su delega del Presidente Roberto Formigoni.

"L'accordo non era affatto scontato - spiega il Presidente Fomigoni - Le Regioni sono arrivate ad un'intesa difficile dimostrando ancora una volta una maturità istituzionale notevole che ha permesso di superare difficoltà e posizioni apparentemente inconciliabili. "Nel corso della trattativa - spiega l'assessore Romano Colozzi - il rischio di rottura si é manifestato in più di una occasione. Ma ha prevalso il senso di responsabilita. La Lombardia ha ottenuto un ottimo risultato, pur mantenendo il proprio impegno solidale nei confronti delle Regioni in difficolta e per la tenuta del sistema".