[Comunicato stampa Giunta regionale Valle d'Aosta]
Referendum propositivo del 18 novembre 2012

martedì 13 novembre 2012


 

In riferimento al referendum propositivo di domenica 18 novembre 2012, l'Ufficio elettorale della Presidenza della Regione ricorda che, ai sensi dell'art. 8 della legge 22 febbraio 2000, n.28, a partire dal quindicesimo giorno antecedente quello della votazione fino alla chiusura delle operazioni di voto, è vietato rendere pubblici o comunque diffondere i risultati di sondaggi demoscopici sull'esito delle elezioni e sugli orientamenti degli elettori, anche se tali sondaggi sono stati effettuati in periodi precedenti a quello del divieto.

I seggi elettorali resteranno aperti dalle ore 8 alle 22 di domenica 18 novembre.

L'Ufficio elettorale ricorda altresì che, ai sensi dell'art. 9 della legge 4 aprile 1956, n.212, dal giorno antecedente quello della votazione, e quindi da sabato 17 novembre 2012, e fino alla chiusura delle operazioni di voto, sono vietati i comizi, le riunioni di propaganda elettorale diretta o indiretta, in luoghi pubblici o aperti al pubblico, le nuove affissioni di stampati, giornali murali e manifesti. Inoltre, nei giorni destinati alla votazione, è vietata ogni forma di propaganda elettorale entro il raggio di 200 metri dall'ingresso delle sezioni elettorali. E' invece consentita la nuova affissione di giornali quotidiani o periodici nelle bacheche poste in luogo pubblico, regolarmente autorizzate alla data di pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi.

Il quesito da sottoporre agli elettori è il seguente:

“Volete che sia approvata la proposta di legge regionale di iniziativa popolare n. 177/XIII, recante “Modificazione alla legge regionale 3 dicembre 2007, n. 31 (Nuove disposizioni in materia di gestione dei rifiuti)”, pubblicata nel B.U.R. n. 34 del 16 agosto 2011 e depositata presso la Segreteria generale del Consiglio regionale in data 29 dicembre 2011”.

I documenti necessari

Per votare è necessario presentare un documento d'identità e la tessera elettorale personale. Chi l'avesse smarrita o mai ricevuta, potrà richiederla al Comune di residenza, i cui uffici restano aperti nei cinque giorni antecedenti l'elezione, almeno dalle ore 9 alle 19, e nei giorni della consultazione per tutta la durata delle operazioni di voto.

Facilitazioni per i disabili

Per i disabili sono previsti percorsi privi di barriere architettoniche. Vi è comunque la possibilità di recarsi in un seggio facilmente raggiungibile, indipendentemente dalla sezione in cui si è iscritti. I ciechi e gli invalidi impossibilitati a esprimere il proprio voto autonomamente possono essere accompagnati in cabina da un elettore di loro fiducia.

Modalità di voto

All'elettore sarà consegnata una scheda su cui sarà riportato il quesito posto. Ciascun elettore ha diritto di esprimere il voto tracciando un segno sul riquadro corrispondente alla risposta prescelta (“sì” o “no”).

Le operazioni di scrutinio avranno inizio lunedì 19 novembre a partire dalle ore 8.00.