[Comunicato stampa Giunta regionale Valle d'Aosta]
Referendum: nessuna pressione sui medici da parte dall'Assessorato della sanità

giovedì 15 novembre 2012



Bureau de presse
Ufficio stampa

COMUNICATO STAMPA

 

Aosta, giovedì 15 novembre 2012

 

REFERENDUM: NESSUNA PRESSIONE SUI MEDICI DA PARTE DELL’ASSESSORATO DELLA SANITA’

 

 

 

 

L’Assessore alla sanità, salute e politiche sociali Albert Lanièce respinge con forza le accuse, riportate in una nota del Partito Democratico, di aver fatto pressione sul mondo sanitario relativamente alla posizione da assumere nel referendum.

 

“Come Assessorato siamo stati sollecitati da molti medici ospedalieri così come da coloro che operano sul territorio a tutela della salute dei cittadini affinché fosse fatta chiarezza e affinché il dibattito referendario fosse riportato su tematiche oggettive e sostenute da dati scientifici e da indagini mediche serie – sottolinea l’Assessore. - Con un gruppo di medici, abbiamo quindi predisposto una bozza di documento che è stata poi adottata e sottoscritta da diversi professionisti, che hanno quindi voluto portarla all’attenzione dei mezzi di informazione e di tutta la popolazione. Non si poteva tacere di fronte notizie allarmistiche e a prese di posizione terroristiche che hanno inquietato i valdostani. Capisco che questo abbia dato fastidio ai sostenitori di Valle Virtuosa e quindi al pensiero unico, ma fortunatamente esistono medici seri e responsabili che ritengono assurdo e pericoloso l’atteggiamento avuto dai referendari che hanno voluto diffondere il panico tra i cittadini”.

 

1042

SB

 

Fonte: Assessorato della sanità, salute e politiche sociali e dell’agricoltura e risorse naturali – Ufficio stampa Regione Autonoma Valle d’Aosta

Ufficio stampa
Tel. 0165 27 32 00 - 32 90
Fax 0165 27 34 02
u-stampa@regione.vda.it
www.regione.vda.it