[Comunicato stampa Giunta regionale Marche]
Bandiere blu, 18 vessilli per le Marche, 2 in più dello scorso anno

martedì 14 maggio 2013


Il presidente Spacca: “Risultato straordinario, regione protagonista della classifica delle spiagge doc”
 
 
“Le Marche proseguono nel percorso di crescita e qualificazione di territorio e ambiente e sono protagoniste assolute della classifica delle spiagge doc.
Due nuove Bandiere blu sventolano sul nostro mare, confermando ancora una volta che l’intreccio tra tutela del paesaggio, valorizzazione dell’ambiente, turismo e accoglienza, produce un mix vincente”.
Così il presidente della Regione Marche e assessore al Turismo, Gian Mario Spacca, commenta lo straordinario risultato delle spiagge marchigiane che si aggiudicano ben 18 Bandiere blu, due in più rispetto allo scorso anno.
“Sono numerosi i segnali positivi che ci vengono dalla Fee (la Fondazione per l’educazione ambientale Italia) – dice Spacca – Il primo riguarda i nuovi ingressi: su appena 9 nuove Bandiere blu a livello nazionale,
ben due sono made in Marche, il numero più alto, insieme alla Liguria, per le new entry. Il secondo è relativo alle cancellazioni: nessuna riguarda la nostra regione. Lo straordinario bottino di 18 Bandiere blu,
che ci pone al secondo posto solo dopo la Liguria e prima di tante blasonate regioni italiane, conferma che la strategia turistica e ambientale della Regione ha centrato nel segno. Abbiamo puntato su segmenti
selezionati e di nicchia di clienti, rifuggendo il turismo di massa. Per fare questo la ricetta è una sola: conservare al massimo la naturalità delle nostra spiagge, promuovere le tradizioni e le eccellenze, curare i
servizi, interpretare i bisogni di clienti sempre più esigenti. Una ricetta che ci ha premiati sia in termini di arrivi, sia in termini di riconoscimenti. Un ringraziamento va a tutti gli amministratori locali che hanno
condiviso la strategia regionale, offrendo spiagge sempre più apprezzate in Italia e all’estero”.
Ecco le Bandiere blu assegnate alle Marche. Nella provincia di Ancona, Senigallia, Sirolo, Numana, Portonovo-Ancona; nella provincia di Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto, Cupra Marittima e Grottammare;
nella provincia di Fermo, Pedaso e Fermo-Lido (nuovi ingressi), Porto S.Elpidio e Porto San Giorgio, nella provincia di Macerata, Potenza Picena-Porto Potenza Picena, Civitanova Marche e Porto Recanati;
nella provincia di Pesaro e Urbino, Mondolfo, Pesaro, Fano e Gabicce Mare.