[Comunicato stampa Giunta regionale Friuli Venezia Giulia]
PIANIFICAZIONE TERRITORIALE: 5/7 TOLMEZZO, "IL TERRITORIO RITROVATO"

lunedì 1 luglio 2013


Le istituzioni e le comunità locali possono governare il proprio territorio coordinando azioni pubbliche e private sulla base di una visione condivisa del futuro? Questo il quesito al centro dell'incontro di venerdì 5 luglio, organizzato dalla Comunità montana della Carnia, in collaborazione con l'Amministrazione regionale. La chiusura dei lavori è affidata a Mariagrazia Santoro, assessore regionale alle Infrastrutture, Mobilità, Pianificazione territoriale, Lavori pubblici, che porterà il punto di vista e i programmi della nuova Giunta regionale per riorganizzare competenze e strumenti di pianificazione con l'obiettivo di gestire il territorio di concerto con i diversi attori della società civile.

Una visione condivisa dall'ente montano che ritiene necessaria la condivisione di conoscenze, competenze e risorse sufficienti a conservare e valorizzare l'identità del territorio in una prospettiva di sviluppo e a contrastare l'impoverimento del tessuto economico-sociale e i fenomeni di omologazione.

Per rendere la pianificazione più efficace e trasparente, da diversi anni la Comunità montana della Carnia sta sviluppando le informazioni territoriali, gli strumenti per rappresentarle e le forme di partecipazione e, grazie al recente progetto transfrontaliero "Susplan" (pianificazione sostenibile in aree montane), è giunta a produrre una mappa dei valori e una visione strategica del territorio carnico.

L'incontro sarà aperto da Dario Zearo, amministratore temporaneo dell'ente comprensoriale, e dal consigliere regionale Cristiano Shaurli, che esaminerà come potrebbe mutare il ruolo delle autonomie locali nella gestione territoriale con l'obiettivo di coniugare il mantenimento dell'identità e della rappresentanza delle comunità locali con la razionalizzazione della struttura amministrativa imposta dalla riduzione della spesa pubblica.

Seguiranno gli interventi di soggetti istituzionali e della società civile, invitati ad apportare contributi su come migliorare la cooperazione pubblico-privata nella gestione territoriale e, in particolare, su come favorire il coinvolgimento dei soggetti locali nel trasformare le strategie di governo del territorio in progetti di sviluppo locale.

L'incontro, che inizierà alle ore 17.00 nella sede di Tolmezzo della Comunità, è aperto alla partecipazione di tutte le istituzioni, le organizzazioni e le associazioni locali e di tutti i cittadini interessati.