[Comunicato stampa Giunta regionale Sardegna]
APQ 'SUPRATUTTO', CAPPELLACCI: VALORIZZAZIONE TURISTICA, AMBIENTALE E CULTURALE DEL NUORESE

martedì 11 febbraio 2014


COMUNICATO STAMPA

 

Cagliari, 11 febbraio 2014 – “Tre interventi di infrastrutturazione, con servizi correlati, per lo sviluppo e la valorizzazione turistico – ambientale della Sardegna centrale, finalizzati all’integrazione dell’offerta e all’incremento e alla diversificazione dei flussi”. Così il presidente della Regione Ugo Cappellacci ha annunciato la realizzazione di un centro visite multimediale a Cala Gonone (Dorgali), di un centro espositivo per la promozione artigianale e turistica a Oliena e di un infopoint turistico a Orosei, progetti integrati fra loro e compresi nell’Accordo quadro di programma sottoscritto oggi, nel tardo pomeriggio, a Villa Devoto. La firma apposta sul documento, oltre che dal presidente, anche dall’assessore del Turismo Luigi Crisponi e dai rappresentanti delle ammnistraizioni coinvolei (i sindaci di Dorgali, Angelo Carta, e di Oliena Salvatore Serra), dà immediato seguito alla delibera dello scorso 17 gennaio (n.1/36) che lo ha approvato. L’accordo di programma, intitolato ‘SupraTutto. Sistema di valorizzazione turistica del territorio’ prevede per i tre interventi un finanziamento complessivo di 4 milioni di euro, combinazione di fondi regionali ed europei (PO FESR e Fondo sociale europeo).

SINERGIA MARE – MONTAGNA. “Il territorio coinvolto è caratterizzato da una grande varietà geografica –ha aggiunto il presidente Cappellacci - un articolato connubio mare - montagna, notevole punto di forza per un territorio con chiara vocazione turistica, dimostrata anche dai numeri espressi in termini di arrivi e presenze. Tuttavia, dalle potenzialità ancora inespresse, perciò sul settore del turismo si sono concentrate le strategie degli ultimi anni, quale volano di sviluppo economico e sociale. Proprio in questo territorio, inoltre, precisamente a Dorgali, con sede ‘gemellata’ a Belvì, si terrà Bitas 2014, una manifestazione che da 5 anni a questa parte ha contribuito in maniera decisiva nei riscontri positivi di arrivi e presenza dall’estero”. Nel 2013 è stata sfiorata quota 5 milioni di presenze straniere, pari al 46% del totale.

26 APQ, 194 MLN. Nel dettaglio per la realizzazione del Centro visite di Cala Gonone saranno investiti € 1.760.788,67; per quello espositivo di Oliena € 891.727,41; per l’infopoint di Orosei €1.347.483,92. “L’accordo di oggi risponde a quanto previsto dal Programma regionale di sviluppo – ha precisato il presidente Cappellacci - ossia la messa in atto di interventi in grado di innescare processi di crescita della competitività dei sistemi produttivi locali. Questo è solo l’ultimo di 26 accordi di programma siglati per la realizzazione di  infrastrutture atte allo sviluppo dei territori, per un totale di ben 194 milioni di euro investiti”.

INTEGRAZIONE OFFERTA. “L’approccio integrato al turismo sostenibile è vincente - ha aggiunto l’assessore Crisponi - Gli interventi nell’ambito di ‘SupraTutto’, frutto di tavoli partenariali con gli amministratori locali, innescheranno e potenzieranno processi di crescita di competitività del territorio non solo dei tre comuni interessati direttamente, ma di tutto il Nuorese; inoltre, costituiranno una rete integrata di centri e fungeranno da ‘porta di accesso’ per l’integrazione tra costa e interno. Grazie al valore sinergico delle opere, sarà possibile orientare i flussi anche verso l’interno ricco di peculiarità naturali, ambientali, storiche e culturali e contribuire a potenziare un’offerta turistica ambientale - culturale in senso lato”.

PROGRAMMA. Il piano prevede l’acquisizione, la ristrutturazione e l’allestimento di tre immobili che diventeranno tappe di un percorso integrato, centri - propulsori di promozione. Essi daranno un impulso principalmente ‘emozionale’: attraverso software, realizzazione di filmati, proiezioni ed esposizioni periodiche consentiranno all’utente l’accesso ad altri luoghi diversi da quello nel quale si trova e, quindi, di visitare virtualmente gli altri territori, in particolare quelli della rete. Questa fruizione virtuale non solo lo informerà sui luoghi visitati e da visitare ma ne stimolerà la curiosità rendendolo protagonista attivo e consapevole.

TRE OPERE. Il progetto è articolato in tre lotti funzionali: il primo è costituito dall’allestimento del centro visita a Cala Gonone (Dorgali), località rilevante dal punto di vista turistico, così da poter orientare i flussi verso il patrimonio ambientale, culturale e tradizionale di grande rilievo dell’interno, per una fruizione complementare a quella marino – balneare. I visitatori possono scegliere i luoghi costruendo gli itinerari del proprio viaggio. Gli altri due lotti verranno allestiti a Orosei e di Oliena, centri che saranno organizzati secondo il ‘racconto di un tema prioritario’ e concepiti come spazi di approfondimento.  A loro volta potranno rimandare ad altri sentieri, siti archeologici, musei, chiese, botteghe artigiane, aziende agrituristiche ed elementi di grande valenza nei territori vicini (per esempio il museo delle Maschere a Mamoiada, i ‘Murales’ di Orgosolo, il sito ‘Su Tempiesu’ a Orune, ecc.). Inoltre, i centri diventeranno nodo propulsivo per proporre la visita a percorsi e luoghi di interesse (Teti, Urzulei, Fonni, Ovodda, Tiana, Meana Sardo, ecc.).(MS)