[Comunicato stampa Giunta regionale Friuli Venezia Giulia]
SALUTE: NUOVO REGOLAMENTO SU PICCOLE PRODUZIONI LOCALI DI ALIMENTI

venerdì 14 febbraio 2014


  Trieste, 14 feb - E' stato approvato oggi il Regolamento che norma la gestione delle "Piccole produzioni locali" di alimenti.

 

Lo ha stabilito la Giunta regionale su proposta dell'assessore alla Salute, Maria Sandra Telesca, che conferma come il provvedimento riguardi sostanzialmente i criteri e le modalità per la produzione, la lavorazione e la vendita diretta in ambito locale di piccoli quantitativi di prodotti d'origine sia animale che vegetale.

 

Oltre ad includere le carni suine trasformate e quelle avicunicole, per le quali era già stato predisposto nel 2010 un documento analogo ormai in scadenza, "il paniere è stato ampliato

- conferma l'assessore - con l'aggiunta dei prodotti dell'orto, che saranno comunque oggetto di controlli mirati e di esami di laboratorio che si aggiungeranno a quelli già previsti dalla normativa inclusa nel cosiddetto pacchetto igiene che contiene leggi e regole definite ed attive in ambito comunitario."

 

"L'attuale regolamento - precisa l'assessore - dirime in primis le tematiche relative ai requisiti igienico-sanitari e fa riferimento ai locali di lavorazione, deposito e maturazione dei prodotti oltre alle modalità di lavorazione dei medesimi, affinché siano rispettati gli obiettivi di tutela della salute e della sicurezza alimentare; sono peraltro contemplate anche le modalità procedurali per l'avvio dell'attività da parte dell'operatore alimentare, unite ad altre disposizioni comuni in materia di procedure di autocontrollo e controllo ufficiale".

 

L'assessore Telesca fa altresì presente che le produzioni commerciabili nel rapporto produttore-consumatore debbono derivare dalla produzione primaria della propria azienda e non possono rientrare, in alcun modo, nei circuiti della commercializzazione all'ingrosso o in quelli della distribuzione al dettaglio.

ARC/LVZ

 

 


141327 FEB 14