[Comunicato stampa provincia autonoma di Bolzano]
Dolomiti Unesco, Theiner: 'Approvato bilancio, struttura più leggera'

mercoledì 7 maggio 2014


Ufficio stampa della Provincia di Bolzano.
Comunicato n° 2158 del 07.05.2014 16:31





Ambiente - L'assessore provinciale Richard Theiner, in qualità di nuovo presidente della Fondazione Dolomiti Unesco, ha partecipato oggi (7 maggio) a Cortina alla seduta del consiglio di amministrazione dell'ente. Approvato il bilancio, per il quale la Provincia di Bolzano versa 100mila euro, modificato lo statuto per dare vita ad una struttura più snella.

Durante la seduta odierna, il consiglio di amministrazione della Fondazione Dolomiti Unesco ha approvato sia il conto consuntivo relativo al 2013, sia il bilancio di previsione del 2014, passaggio necessario per consentire alle Regioni che compongono l'ente, di versare le proprie quote annuali. "Per la Provincia di Bolzano - sottolinea l'assessore Theiner - il contributo sarà nell'ordine dei 100mila euro, e consentirà alla Fondazione di svolgere i propri compiti in maniera ottimale".

Un altro degli obiettivi prioritari di Richard Theiner, che è anche presidente della Fondazione Dolomiti Unesco, e della segretaria generale Marcella Morandini, era quello di arrivare ad una modifica dello statuto "per dare vita ad una struttura molto snella - commenta Theiner - accorpando in un unico organo le funzioni attualmente svolte dal consiglio direttivo e dal consiglio di amministrazione. Su questo punto vi è stato un ampio consenso, e siamo soddisfatti di aver eliminato gli ostacoli giuridici che impedivano alla Fondazione di operare in maniera più efficiente".

La Fondazione, che si occupa di tutelare e gestire al meglio i territori dolomitici che rientrano nell'area nominata patrimonio mondiale dell'umanità dall'Unesco, è composta dalle Province autonome di Bolzano e Trento, dalle Province di Pordenone, Udine e Belluno, e dalle Regioni del Veneto e Friuli-Venezia-Giulia. L'accordo fra i soci si basa sul principio della rotazione triennale alla guida della Fondazione, che verrà ricoperto dall'Alto Adige sino al 2016.

(Autore: mb)

 



Lista completa dei comunicati