[Comunicato stampa Giunta regionale Trentino Alto Adige]
PREVIDENZA COMPLEMENTARE: ATTIVO IN TRENTINO IL CONTRIBUTO PER I COLTIVATORI DIRETTI

venerdì 31 ottobre 2014


COMUNICATO STAMPA – PRESSEMITTEILUNG

 

 

 

 

Le domande vanno presentate entro il 30 novembre 2014

 

 

Grazie al sostegno della Regione, la Provincia autonoma di Trento ha attivato un contributo per supportare la previdenza complementare dei coltivatori diretti, mezzadri e coloni che si trovino ad operare in condizioni particolarmente svantaggiate.

Il contributo è pari ad euro 500 all'anno e spetta per un massimo di dieci anni e comunque non oltre l'anno solare in cui avviene il compimento del quarantesimo anno di età. Riguarda i coltivatori diretti e loro coadiuvanti iscritti ad un fondo pensione complementare, operanti in aziende zootecniche ubicate in zone svantaggiate, che abbiano un quantitativo minimo di bestiame pari a 2,5 UBA.

“Attraverso questo contributo – afferma l’Assessora regionale alla Previdenza - la Regione Trentino Altro-Adige/Südtirol vuole contribuire, in modo fattivo, a sensibilizzare i giovani al tema della previdenza complementare, strumento importante per incidere, in modo consapevole, sul proprio futuro”.

Le domande per accedere a tali contributi vanno presentate presso i patronati entro il 30 novembre 2014. Per informazioni è possibile contattare l’APAPI - Agenzia provinciale per l'assistenza e la previdenza integrativa al numero di telefono 0461-493222. (fm)