[Comunicato stampa Giunta regionale Marche]
AGRICOLTURA 2.0, LE MARCHE SPERIMENTANO L’ANTICIPO DELL’ASSEGNAZIONE DEL CARBURANTE AGRICOLO PER GLI UTENTI DI MACCHINE AGRICOLE (UMA)

lunedì 22 dicembre 2014


COMUNICATO N. 733

 

 

Malaspina: “Nel 2015 modalità semplificate per agevolare gli agricoltori, subito il 50% del gasolio  agevolato”

 

Le Marche sperimenteranno modalità semplificate di assegnazione del carburante agricolo agevolato.

Dopo le recenti decisioni di Lombardia e Piemonte, anche gli agricoltori marchigiani, nel prossimo anno, potranno richiedere un’assegnazione anticipata, fino al 50 per cento, della quantità di carburante con accisa agevolata impiegato per i lavori agricoli.

La percentuale verrà calcolata sulla quantità di carburante consumato e rendicontato dell’anno precedente. L’assegnazione definitiva sarà erogata alla presentazione della richiesta annuale.

Il provvedimento adottato oggi dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Agricoltura Maura Malaspina,  recepisce anche le indicazioni e le osservazioni proposte dalle organizzazioni professionali agricole.

“La semplificazione degli adempimenti amministrativi in agricoltura è una scelta che il governo regionale sta spingendo dall’inizio dell’anno - evidenzia l’assessore Malaspina - Dietro la gestione dei carburanti agricoli, che beneficiano di un’accisa più contenuta rispetto a quelli tradizionali, ci sono tutta una serie di adempimenti da assolvere, che complicano l’attività degli agricoltori. La scelta che verrà sperimentate nelle Marche rappresenta un notevole passo in avanti nella gestione della contabilità aziendale”.

Le organizzazioni professionali agricole hanno chiesto di ottenere, attraverso una procedura semplificata, metà dell’assegnazione del carburante agricolo in tempi rapidi e nei primi giorni dell’anno. L’anticipo consente alle aziende di eseguire subito i lavori, nelle more della definizione del piano colturale annuale che viene validato in occasione della presentazione della domanda Pac (Politica agricola comune), indicativamente a maggio.

La richiesta di anticipo sarà facoltativa e potrà essere avanzata solo dopo la rendicontazione (dichiarazione di avvenuto impiego) del carburante agevolato consumato nell’anno precedente. Alla richiesta dovrà seguire, entro il 30 giugno, la denuncia  annuale. Se quest’ultima non verrà inoltrata, si provvederà al recupero dell’accisa sul carburante agricolo agevolato concesso come anticipo. Il sistema informativo Uma (Utenti motori agricoli) consente una puntuale verifica degli adempimenti.

“Queste nuove procedure che verranno introdotte nel 2015 – conclude l’assessore Malaspina – costituiscono un miglioramento del flusso delle informazioni amministrative a carico delle aziende e un’evidente semplificazione nella direzione delle innovazioni che saranno rese operative con il Piano agricoltura 2.0”.