[Comunicato stampa provincia autonoma di Trento]
ROSSI AI FORESTALI: 'GRAZIE A NOME DELLA COMUNITÀ TRENTINA'

mercoledì 24 dicembre 2014


Incontro di fine anno con il Corpo forestale

 

 

"Non siete solamente i custodi del nostro patrimonio più prezioso, ovvero il territorio, ma i protagonisti della sua valorizzazione, che per il Trentino diventa fattore di competitività". Con queste parole, che esprimono una sentimento di forte gratitudine, il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi, insieme all'assessore alle foreste Michele Dallapiccola, ha salutato stamani i rappresentanti del Corpo forestale nel tradizionale incontro d’auguri di fine anno. Rossi ha dunque ringraziato gli uomini della forestale per il grande impegno, la passione e la professionalità con cui si prendono cura del territorio trentino e, ricordando che durante i giorni più caldi della vicenda relativa all'orsa Daniza aveva ventilato le proprie dimissioni se fossero emersi rilievi penali rispetto al comportamento delle strutture provinciali, ha detto: "Quando ho pronunciato quella frase, ero assolutamente sicuro che le cose fossero state fatte con il massimo rigore, come è poi emerso dalle indagini della magistratura".

 

L'incontro si è aperto con la proiezione del video, realizzato dall'Ufficio stampa della Giunta provinciale, "Trentino habitat naturale, fauna d'autore" nel quale viene mostrata la straordinaria ricchezza faunistica del Trentino, che si basa sull'integrità e la varietà ambientale del suo territorio. "Abbiamo molto lavoro da fare - ha detto il comandate del Corpo forestale Romano Masè ringraziando la Giunta provinciale per il sostegno - e dobbiamo cogliere questo difficile momento per fare un ulteriore salto di qualità, senza mai dimenticare lo spirito di servizio che deve contraddistinguere il nostro operato".

 "Dobbiamo essere orgogliosi di ciò che abbiamo costruito nel tempo e affrontare questo periodo complicato e di cambiamento - ha detto il presidente Rossi - con dei valori di riferimento e seguendo la logica del buon padre di famiglia, ovvero cercando di tutelare il nostro patrimonio per preservarlo con lungimiranza e senso del futuro, come sanno fare le società serie, nella consapevolezza che gli azionisti di maggioranza di tutto questo sono i nostri figli e che se il patrimonio ambientale del Trentino è importante per noi lo sarà ancora di più per loro". "Un grazie sentito - ha detto ancora Rossi in conclusione - per il lavoro quotidiano e per quello che continuerete a garantire anche in futuro, con l'auspicio che dobbiamo sentirci tutti chiamati a comunicare di più e meglio con i cittadini". Al termine il presidente Rossi e l'assessore Dallapiccola hanno consegnato i riconoscimenti di anzianità ad alcuni membri del corpo forestale: l'agente Adriano Polla, per i 20 anni di servizio, il sovrintendente Costantino Nicoletti per i 30 anni di servizio e per i 10 anni di comando, il vice questore Giacomo Antolini e l'ispettore capo Graziano Riz.