[Comunicato stampa Giunta regionale Abruzzo]
FRANE: MAZZOCCA, CONVENZIONE CON GEOLOGI SCELTA LUNGIMIRANTE

martedì 3 febbraio 2015


 

               PARTE OGGI RICHIESTA STATO DI EMERGENZA PER VILLA CELIERA

 

 

 

          (REGFLASH) Pescara, 3 feb. Il 92 per cento dei centri abitati abruzzesi presenta criticità geologiche. Il dato è stato evidenziato, questa mattina, a Pescara, dal presidente dell'Ordine dei Geologi d'Abruzzo, Nicola Tullo, nel corso della conferenza stampa convocata dall'assessore alla Protezione civile, Mario Mazzocca, per fare il punto sulla collaborazione tra Regione Abruzzo ed Ordine regionale dei Geologi. Collaborazione avviata un paio di mesi fa grazie ad una specifica convenzione. La task-force di tecnici è composta da circa cinquanta geologi, dislocati in tutto il territorio regionale e adeguatamente formati, che possono essere interpellati in caso di eventi di tipo C, quelli di una certa gravità e sono in grado di effettuare sopralluoghi entro 24 ore. Ovviamente, non si tratta di una attività professionale in senso stretto ma di una consulenza tecnica legata alla straordinarietà delle situazioni. "Alla luce dei recenti eventi franosi di Villa Celiera e di Vasto - ha commentato Mazzocca - si è trattato di una scelta lungimirante poichè consente alle aministrazioni comunali, soprattutto a quelle che gestiscono Comuni di piccole dimensioni e che hanno poche risorse a disposizione, di avvalersi del supporto tecnico e scientifico di esperti del territorio che intervengono con tempestività in caso di situazioni di emergenza". L'assessore Mazzocca ha anche ipotizzato una estensione della convenzione ad altri ordini professionali come quelli degli ingegneri e dei geometri poichè "l'approccio alle problematiche legate al dissesto idrogeologico non può che essere di tipo interdisciplinare visto che le azioni da mettere in campo devono essere coordinate e quindi studiate in equipe. Finora, in Abruzzo - ha rimarcato l'assessore - in questo settore sono mancate del tutto politiche strategiche. L'orientamento della Giunta D'Alfonso è di colmare questo gap arrivando ad approvare una legge regionale sul contenimento dell'uso del suolo come, peraltro, ci invitano a fare sia l'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) che lo stesso Governo Renzi". Rispetto alla vicenda della frana di Villa Celiera, che la Regione sta monitorando costantemente, l'assessore Mazzocca ha comunicato che in giornata sottoscriverà la formale richiesta per ottenere il riconoscimento dello stato di emergenza". Si tratta di un atto propedeutico alla richiesta di riconoscimento dello stato di calamità naturale. "Gli ultimi aggiornamenti - ha aggiunto l'assessore - parlano di due fronti della frana. Uno si sta assestando mentre l'altro prosegue la sua attività. Il Dipartimento nazionale della Protezione è già allertato - ha confermato l'assessore - ma giovedì, a Roma, in occasione di un incontro nella sede di via Ulpiano rinnoverò l'invito che il Presidente D'Alfonso ha già fatto al prefetto Gabrielli a tornare in Abruzzo per visitare la zona di Villa Celiera interessata dal fenomeno franoso e studiare interventi specifici".