[Comunicato stampa Giunta regionale Friuli Venezia Giulia]
(ARC) LAVORO: PANARITI, APPROVATO IL PROGETTO EURADRIA 2015

martedì 17 febbraio 2015


Trieste, 17 feb - La Commissione Europea - Direzione generale per il lavoro, gli affari sociali e l'inclusione ha approvato il progetto " Euradria 2015",  presentato dalla Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione, pari opportunità, politiche giovanili e ricerca della Regione Friuli Venezia Giulia, quale capofila del partenariato transfrontaliero italiano, sloveno e croato. Lo rende noto l'assessore regionale Loredana Panariti, spiegando che l'iniziativa si inserisce nella più ampia strategia europea sulla mobilità dei lavoratori, attuata attraverso la rete Eures.

 

Partner del progetto sono i Ministeri del lavoro, le Organizzazioni sindacali, le Associazioni datoriali,  il Comune di Trieste, i Centri per l'Impiego delle quattro province del Friuli Venezia Giulia, e gli omologhi di Nova Gorica e Capodistria (Slo) e di Fiume (Hr).

 

"L'obiettivo - dichiara l'assessore Panariti - è supportare la mobilità dei lavoratori nell'area transfrontaliera, favorendo l'incrocio tra domanda e  offerta, garantendo un servizio di assistenza a lavoratori e datori di lavoro nel campo della tutela e dei diritti dei lavoratori, degli aspetti fiscali e previdenziali, anche al fine dello sviluppo di un mercato del lavoro transfrontaliero integrato e sinergico, nel quale si realizzi l'armonizzazione delle norme anche in tema di emersione del lavoro irregolare e sommerso".

 

La Commissione Europea ha positivamente valutato la proposta progettuale presentata, finanziando l'iniziativa per 194 mila euro.

 

L'assessore si è anche dichiarata "molto soddisfatta per i giudizi positivi ottenuti dal programma", il cui 'piano delle attività' è stato giudicato chiaro, ben definito, realistico e concreto, "a testimonianza dell'ottimo lavoro svolto, precondizione importante per la migliore riuscita del progetto Euradria".

 

Nello specifico, il progetto prevede di favorire  il collocamento lavorativo transfrontaliero. In un'ottica di respiro transnazionale, si definiranno accordi relativi ad un regolare scambio di informazioni in merito ai posti di lavoro vacanti nei territori della partnership.

 

Parallelamente sul sito euradria.org sarà creata una sezione dedicata, al fine di fornire un servizio EURES più rapido ed efficace alle persone interessate.

 

E' anche previsto che il Comune di Trieste realizzi una mappatura delle nuove professioni in ambito biomedicale, biofarmaceutico e bioelettronico presenti nel territorio transfrontaliero, e che l'Osservatorio mercato del lavoro della Regione FVG effettui il monitoraggio della mobilità dei lavoratori nel territorio di riferimento.

 

Infine verrà realizzazione una guida per i lavoratori transfrontalieri in  cooperazione con le autorità nazionali responsabili della tassazione, del sistema di sicurezza sociale, del sistema di sicurezza sul lavoro e assicurativo correlati alla legislazione del lavoro.

 

 

ARC/Com/PPD

 

171548 FEB 15