[Comunicato stampa Giunta regionale Valle d'Aosta]
Vinitaly: a Giorgio Anselmet la Medaglia di Cangrande

giovedì 19 marzo 2015


 

Domenica 22 marzo, a Verona, nell’ambito della giornata inaugurale di Vinitaly, 49° Salone Internazionale dei Vini e dei Distillati, Giorgio Anselmet della Maison Anselmet di Villeneuve sarà proclamato Benemerito della vitivinicoltura italiana e riceverà la Medaglia di Cangrande.

Il riconoscimento, istituito nel 1973, premia ogni anno, per ogni regione d’Italia, una persona che si sia distinta per aver saputo promuovere e valorizzare la cultura vitivinicola del proprio territorio.

Giorgio Anselmet è stato ritenuto meritevole dell’onorificenza per il suo grande impegno nella promozione e valorizzazione della viticoltura valdostana, avendo contribuito a diffondere il nome della Valle d’Aosta nel mondo grazie anche a numerosi riconoscimenti nazionali ed internazionali, ultimo dei quali la segnalazione tra i 14 vini bianchi “migliori d’Italia” della rivista Wine Spectator, a ulteriore conferma della vivacità e dell’eccellenza della nostra Regione nel comparto vitivinicolo.

La Maison Anselmet, della quale Giorgio è titolare, è un’attività nata sulla scia della passione del nonno Enrico e del padre Renato, che prosegue con il coinvolgimento della moglie Bruna e dei figli Henri, Stéphanie e Arline, e, in tal senso, rappresenta la vera essenza della azienda di famiglia, prerogativa e vanto delle aziende della nostra Regione che pur nella loro dimensione familiare hanno saputo migliorarsi ed affermarsi nel corso degli anni.