[Comunicato stampa Giunta regionale Marche]
Vinitaly 2015, il presidente Spacca: “Il vino marchigiano sempre più protagonista nel mondo”

venerdì 20 marzo 2015


 

“L’export in costante crescita, la presenza internazionale sempre più massiccia, l’elevata propensione all’innovazione, la capacità organizzativa e di fare sistema. Con questi fattori dalla propria parte, il settore vitivinicolo marchigiano si prepara a vivere da protagonista la 49^ edizione del Vinitaly”. Così il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, alla vigilia dell’avvio, domenica, del Vinitaly di Verona. “A questo appuntamento – dice Spacca – le Marche si presentano con una folta delegazione di aziende, con una forte rappresentanza di produzioni biologiche, in costante crescita nella nostra regione, con etichette pluripremiate e di grande prestigio internazionale. Un’edizione di particolare importanza, quella di quest’anno, perché si svolge alla vigilia dell’Expo 2015 dedicato al tema ‘Nutrire il Pianeta, energia per la vita’ e, dunque, con un focus specifico sull’agroalimentare. Un settore trainante dell’export marchigiano, all’interno del quale il vino riveste un ruolo di primissimo piano. Le imprese vitivinicole delle Marche, grazie al supporto della Regione e alla loro decisiva tendenza a fare sistema, sono riuscite ad espandersi e a consolidarsi nei mercati internazionali. Va riconosciuto a tutti gli imprenditori del settore il grande sforzo organizzativo, la crescita qualitativa, la capacità di declinare la nostra tradizione attraverso elementi di spinta innovazione. Un percorso – conclude - reso possibile grazie anche al salto compiuto negli ultimi anni, una vera e propria rivoluzione: si è reinterpretato questo comparto in una logica di sistema che ha consentito ad un numero sempre maggiore di imprese di aprirsi ai mercati mondiali. Il vino non è solo un prodotto di grande qualità, ma è anche un vero e proprio elemento di identità della nostra vita comunitaria. Un valore aggiunto che viene percepito nettamente a livello internazionale”.