[Comunicato stampa Giunta regionale Abruzzo]
DIRITTO STUDIO: SCLOCCO REPLICA SU RESIDENZA PESCARA

lunedì 15 giugno 2015


CAMPOMIZZI RESIDENZA UNIVERSITARIA PUBBLICA A L'AQUILA

Non ci sta l'assessore con delega al Diritto allo Studio, Marinella Sclocco, a passare per irriconoscente nei confronti dell'opposizione in Consiglio regionale sulla vicenda della residenza universitaria pubblica di Pescara, i cui lavori sono partiti proporio in data odierna. "Chi ha perso un'occasione per tacere - risponde l'assessore Sclocco - è proprio il consigliere Sospiri che, evidentemente, non ha seguito con attenzione la mia conferenza stampa nè ha letto le agenzie relative nè ha ascoltato le mie interviste. Se l'avesse fatto, - ha proseguito - non avrebbe proprio nulla da ridire poichè non solo ho correttamente riscostruito l'intera vicenda fin dal 1997 ma ho anche ringraziato tutti i protagonisti che, a vario titolo, hanno fornito un contributo utile alla causa. Nello specifico, - ha spiegato - ho sottolineato tutti i passaggi politici e tecnici dell'intero percorso legato alla realizzazione della residenza universitaria di Pescara. Anche quelli relativi ad anni in cui non era ancora al Governo la Giunta di cui faccio parte. Per cui, - ha concluso - le polemiche non hanno proprio ragion d'essere". Si chiarisce, infine, che quella che sorgerà a Pescara sarà la prima residenza universitaria della Regione ad entrare in funzione dopo il crollo della Casa dello Studente dell'Aquila. Infatti, nel capoluogo di Regione, prima del sisma del 6 aprile 2009, era operativo come residenza universitaria pubblica, gestita dall'ADSU, l'edificio di via XX Settembre. Attualmente, a L'Aquila, gli alloggi pubblici per gli universitari sono ospitati nella Caserma Campomizzi che è di proprietà del Ministero della Difesa.