[Comunicato stampa provincia autonoma di Trento]
SCUOLA DELL’INFANZIA: OK AL PIANO ANNUALE

lunedì 15 giugno 2015


bambini iscritti per l'anno scolastico 2015/16 sono 15.779

 

Sono 15.779 i bambini iscritti alle scuole dell’infanzia del Trentino per l’anno scolastico 2015-2016: 9.736 frequenteranno le scuole equiparate e 6.043 le scuole provinciali. Rispetto all’anno scolastico 2014-2015 si registra una flessione delle iscrizioni pari al 2,25%. I bambini stranieri sono complessivamente 2.221 e in percentuale si confermano pari al 14% del totale. I dati sono contenuti nel piano annuale della scuola dell'infanzia per l'anno scolastico 2015-2016 approvato oggi dalla Giunta provinciale su proposta del presidente Ugo Rossi. I bambini iscritti al prolungamento d’orario, che è offerto fino a tre ore ulteriori rispetto alle sette ore giornaliere di servizio ordinario, sono 7.997. Il servizio di prolungamento è pertanto richiesto da poco più del 50% degli iscritti. Definito anche un nuovo modello di finanziamento che introduce più flessibilità e autonomia per le singole scuole, chiamate però ad una maggiore responsabilità gestionale. Il costo totale del programma è di 91,5 milioni di euro.

 

Le scuole dell’infanzia, distribuite sul territorio provinciale, per l'anno scolastico 2015-2016 saranno 274, di cui 157 equiparate e 117 provinciali a seguito dell’unificazione delle scuole provinciali di Tiarno di Sotto e di Tiarno di Sopra presso la sede scolastica di Tiarno di Sopra prevista a partire dal prossimo 1° settembre 2015.

Per la determinazione del numero di sezioni sono stati seguiti i criteri già applicati negli ultimi due anni scolastici. Le sezioni attivate saranno 731, 450 nelle scuole equiparate e 281 in quelle provinciali.

Infine gli insegnanti assegnati sono 1.462 di cui 900 nelle equiparate e 562 nelle provinciali, mentre il personale non insegnante (cuochi ed operatori d’appoggio) ammonta a 731 unità, 450 per le scuole equiparate 281 per le scuole provinciali.

Il provvedimento definisce inoltre, a partire dall’anno scolastico 2015/2016, un nuovo modello di finanziamento alle scuole, che individua una quota per le spese obbligatorie relative al personale insegnante e non insegnante, comunque interamente riconosciute, e una quota per le spese relative alla gestione e al funzionamento, assegnate nella formula del budget, con piena flessibilità di utilizzo nell'ambito delle spese riconoscibili per il servizio scolastico. Tale sistema ha l’obiettivo di promuovere la responsabilità gestionale dei soggetti finanziati, anche in un’ottica di maggior autonomia nell’impiego delle risorse a disposizione e si propone di realizzare procedure amministrative e finanziarie semplificate, sia in sede di assegnazione dei finanziamenti che di rendicontazione e controllo della spesa. I criteri sono stati elaborati sull’analisi dei dati della spesa storica su base pluriennale, comparati tra situazione a preventivo e a consuntivo. Per garantire la flessibilità del sistema sono stati introdotti anche strumenti di riequilibrio al fine di contenere eventuali scostamenti rispetto all’ultimo finanziamento assegnato. L’istituzione di un fondo di riserva per situazioni non prevedibili e il permanere nella disponibilità delle scuole degli avanzi di gestione garantiranno, inoltre, l’introduzione graduale del nuovo modello di finanziamento.

Il costo totale del programma annuale delle scuole dell’infanzia provinciali ed equiparate per l’anno 2015-2016 è in linea con il programma annuale dell’anno scolastico 2014-2015 e si conferma pari a 91,5 milioni di euro.

In relazione agli obiettivi previsti per le scuole dell’infanzia nel "Piano Trentino Trilingue" si prevede l’ulteriore estensione del processo di potenziamento dell’offerta formativa e didattica delle lingue – in particolare tedesco e inglese – presso le scuole dell’infanzia in una logica di step annuali progressivi. Funzionale all’obiettivo è stata l’indizione del concorso pubblico, per la copertura di posti a tempo indeterminato della figura di insegnante della scuola dell’infanzia. Nella concomitanza dello svolgimento del concorso, l’individuazione delle sedi per l’estensione del progetto verrà effettuata a conclusione delle operazioni riguardanti la mobilità del personale scolastico.

La delibera integrale sarà consultabile sul portale della scuola trentina all’indirizzo www.vivoscuola.it a partire la prossimo mercoledì 17 giugno 2015.