[Comunicato stampa provincia autonoma di Trento]
TIROCINI ESTIVI: INDENNITÀ ANCHE PER LE AZIENDE PRIVATE E GLI STUDI PROFESSIONALI

lunedì 15 giugno 2015


Si allargano le possibilità per gli studenti trentini

 

Svolgere un tirocinio estivo, quando la scuola chiude, per muovere i primi passi nel mondo del lavoro e mettere alla prova le proprie attitudini: è un'opportunità offerta agli studenti delle scuole secondarie trentine (superiori e professionali) nel quadro degli sforzi che la Provincia autonoma di Trento, assieme agli altri enti pubblici, alle istituzioni scolastiche e formative e alle imprese sta sviluppando per accorciare la distanza fra le scuole e il mondo del lavoro. Questa opportunità è stata resa più facile e più veloce grazie ad una convenzione sottoscritta a fine aprile dalla Provincia, in rappresentanza delle istituzioni scolastiche e formative e dalle associazioni imprenditoriali. Oggi, questa convenzione, con una delibera proposta dal presidente Ugo Rossi e dagli assessori Alessandro Olivi e Sara Ferrari, è stata estesa anche a tutte la aziende private e agli studi professionali del territorio trentino.

 

I tirocini potranno essere svolti in tutte le imprese che offrono la loro disponibilità o in un ente pubblico. Dureranno un massimo di tre mesi, saranno personalizzati su ogni singolo tirocinante e avranno una finalità formativa e di orientamento. Il tirocinante percepirà un compenso non inferiore a 300 euro lordi mensili (o 70 lordi settimanali), e non superiore a 600 (comprensivi degli oneri assicurativi), per metà a carico della Provincia e per l'altra metà a carico dell'azienda, oppure al 100% a carico provinciale se il tirocinio verrà svolto in un ente pubblico. Con la delibera approvata oggi, le stesse condizioni per l’erogazione dell’indennità di partecipazione previste nella convenzione quadro, vengono estese a tutte le aziende private e agli studi professionali del territorio provinciale. Viene inoltre specificata la natura di ente pubblico attraverso l’identificazione delle strutture e delle agenzie della Provincia autonoma di Trento, i suoi enti strumentali ed i soggetti appartenenti alle amministrazioni pubbliche.

La Giunta ha destinato ai tirocini 600.000 euro nell'ultimo assestamento di bilancio. Nel 2014 sono stati complessivamente oltre 3200 i ragazzi e le ragazze che hanno partecipato ai tirocini proposti dalle varie realtà. L'obiettivo per il 2015 è raggiungere le 4.000 esperienze.