[Comunicato stampa Giunta regionale Toscana]
Toscana Technologica e Smau Firenze tornano il 14 e 15 luglio

martedì 16 giugno 2015


 

FIRENZE - Toscana Technologica e Smau Firenze tornano per il secondo anno alla Fortezza da Basso il 14 e 15 luglio. Due giorni di appuntamenti ed eventi per favorire l'incontro tra imprese e pubbliche amministrazioni e il sistema dell'innovazione. L'edizione 2014, organizzata dalla Regione Toscana in collaborazione con Smau, ha raccolto l'interesse e l'attenzione del mondo che ruota attorno a questi temi, sia a livello regionale che nazionale ed internazionale, con un grande successo di pubblico che quest'anno si conta di consolidare, coinvolgendo sempre più realtà imprenditoriali e rafforzando sinergie e reti tra i diversi attori dell'innovazione. Toscana Technologica mira a dare visibilità al sistema produttivo toscano, quale punto di incontro tra tradizione, manualità, innovazione e alta tecnologia, oltre a dare imp ulso alle start up e far conoscere imprese e progetti finanziati e sostenuti dalla Regione Toscana, nell'ambito del Por CReO FESR 2014-2020, nonché a valorizzare il sistema produttivo regionale anche in un'ottica di attrazione di investimenti. Se da un lato la finalità dell'evento è divulgativa, dall'altro si contraddistingue per la sua natura tecnico-professionale e persegue l'obiettivo di diventare luogo di incontro e confronto tra operatori del mondo produttivo, della ricerca, della tecnologia e della finanza. Protagonisti dell'evento saranno le imprese toscane: saranno invitati a partecipare i grandi gruppi multinazionali con sede in Toscana e l'universo delle Pmi che, in questi anni, ha portato a termine progetti innovativi con il sostegno della Regione. Saranno, inoltre, presenti investitori industriali e finanziari, le Università della Regione, i centri di ricerca e i Poli di innovazione. L'evento sarà apert o anche a potenziali investitori esteri. L'evento di apertura affronterà il tema Innovare per crescere: politiche pubbliche per lo sviluppo e l'innovazione", le Smart communities come motore di sviluppo del territorio e delle imprese . Premio Smart Communities e Premio Startup Gli Stati generali dell'innovazione, il 15 giugno, seconda giornata dell'evento, farà il punto sul sistema toscano e vedrà startup, spin-off, incubatori, centri di ricerca, università e acceleratori di innovazione, insieme ad imprese del settore digital e alle istituzioni del territorio discutere sulle strategie della nuova programmazione europea a supporto delle Pmi, su incentivi e strumenti finanziari alle imprese, sulla strategia di specializzazione intelligente. Al termine dell'incontro verranno consegnati due premi: Il Premio startup sarà consegnato alle migliori nuove imprese fra quelle presenti in Fiera. Il premio Smart Communities sara consegna to a Comuni, città ed enti locali della Regione che si sono distinti per la realizzazione di progetti di sviluppo delle comunità intelligenti. Nel corso della manifestazione vi sarà la declinazione toscana dei due temi individuati da Smau della digital transformation e open innovation, con due iniziative, Fabbrica 4.0, in collaborazione con Confindustria e associazioni di categoria. L'altra iniziativa sarà la Digital champions academy, che promuoverà eventi formativi e workshop dedicati a imprese e pubbliche amministrazioni. Tra le novità della prossima edizione vi sarà l' "Innovation for Fashion", evento internazionale di "matching", collegamento fra aziende dell'industria del fashion, startup e aziende innovative e del settore digitale, realizzato in collaborazione la rete Een – Enterprise europe network e Confindustria Toscana. Vai sul sito Smau Firenze

Il commento di Simoncini "La scelta di puntare sull'innovazione del sistema produttivo – spiega l'assessore alle attività produttive credito e lavoro Gianfranco Simoncini – è una priorità nelle strategie economiche della Regione ed è al centro del nuovo programma operativo toscano del Fesr per il 2014-20. Al suo interno abbiamo destinato 250 milioni di investimenti dedicati a questo tema. Anche negli anni precedenti è in questo settore, sull'asse dedicata a ricerca e sviluppo, innovazione e imprenditorialità che abbiamo registrato le migliori performance. Per questo abbiamo insistito per mettere a disposizione del nostro sistema produttivo strumenti per affrontare i tempi della ripresa". L'assessore sottolinea come la Toscana sia una Regione dove ricerca e innovazione trova no le migliori condizioni per svilupparsi, per attrarre e far crescere talenti, idee e capitali. "E' importante creare per le nostre "eccellenze" le occasioni per entrare sul mercato e incontrare il mondo delle imprese, che da questo incontro possono beneficiare di nuovo know- how, creatività ed entusiasmo per rinnovarsi e sviluppare nuovi business".