[Comunicato stampa Giunta regionale Lombardia]
IMMIGRAZIONE, BORDONALI: GOVERNO NON HA PRESENTE DIMENSIONI PROBLEMA

mercoledì 17 giugno 2015


 

"L'incontro di stasera al Viminale ha evidenziato come il Governo italiano non abbia ben presente le dimensioni del problema dell'immigrazione. L'accordo europeo che prevede la redistribuzione di 24.000 richiedenti asilo sui due anni suona come una presa in giro, visto e considerato che sono gia' 76.000 i richiedenti asilo presenti sul territorio nazionale". Lo ha detto l'assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali al termine del Tavolo cui ha partecipato anche il ministro Alfano.

"Rimane inoltre da considerare - ha aggiunto l'assessore - che il problema maggiore e' rappresentato da coloro che nemmeno richiedono la protezione internazionale, che sono di fatto clandestini e che andrebbero immediatamente rimpatriati. Parliamo di 100.000 persone sulle 170.000 sbarcate nel 2014 e di 30.000 sulle 58.000 sbarcate nel 2015".

CHIESTO RISOLUZIONE ACCORDO DEL 2014"Nei prossimi giorni - ha concluso Bordonali - si svolgera' a Palazzo Chigi un nuovo tavolo sull'immigrazione convocato dal premier Matteo Renzi a cui partecipera' anche il presidente Roberto Maroni. Nel frattempo, la Regione Lombardia ha richiesto la risoluzione dell'accordo Stato-Regioni del luglio 2014, in quanto il governo centrale, non avendo finanziato l'hub regionale per lo smistamento dei presunti profughi, e' di fatto inadempiente".