[Comunicato stampa Giunta regionale Friuli Venezia Giulia]
POR FESR 2007-13: SERRACCHIANI-BOLZONELLO, RADDOPPIATA CAPACITÀ SPESA

venerdì 17 luglio 2015


"Oggi ci prendiamo una grande soddisfazione". La presidente della Regione Debora Serracchiani ha commentato così i dati della spesa sul Programma operativo relativo al Fondo europeo di Sviluppo regionale (Por Fesr) 2007-2013. "Al di là delle polemiche, talvolta strumentali, i dati parlano chiaro: abbiamo raddoppiato la capacità di spesa su una programmazione che era molto rallentata".

Nel periodo da giugno 2013 ad oggi sono stati conclusi 674 progetti contro i 388 portati a compimento entro il maggio del 2013, per un ammontare di contributi pari a 93,2 milioni di euro contro i 44,2 milioni del periodo precedente (40 per cento della dotazione complessiva contro il precedente 19 per cento). "In un anno e mezzo siamo stati in grado di collocarci tra le prime cinque regioni italiane per capacità di spesa e fra le prime tre per certificazione della spesa", ha aggiunto la presidente.

Serracchiani ha annunciato anche l'approvazione da parte della Giunta regionale di un emendamento al disegno di legge di assestamento di bilancio "che completa la definizione dei cluster intorno al quale ruotano le nostre politiche economiche". Nella legge "Rilancimpresa FVG" erano già stati individuati i settori agroalimentare, metalmeccanico e il sistema casa. "Oggi - ha reso noto la presidente - abbiamo aggiunto due settori di innovazione come il biomedicale e il marittimo, chiudendo così la cornice dentro il quale si definiranno le azioni future".

Grande soddisfazione per i dati sul Por Fesr 2007-2013 anche da parte del vicepresidente della Regione, e assessore alle Attività produttive, Sergio Bolzonello. "In questi due anni abbiamo operato un grande sforzo, superando una serie di criticità e imprimendo un'accelerazione straordinaria, certificata dai numeri. E siamo stati capaci di portare a casa un risultato importante anche per quanto riguarda la programmazione 2014-2020 - ha aggiunto - arrivando alla firma in tempi rapidi con la possibilità quindi di aprire i bandi subito dopo l'estate".

"Abbiamo scelto - ha spiegato Bolzonello - di indirizzare le risorse della programmazione 2014-2020 sulle politiche economico-industriali. Coerentemente con Rilancimpresa e con la Strategia di specializzazione intelligente (S3) abbiamo voluto individuare cinque assi tematici all'interno dei quali allocare le risorse. L'obiettivo è quello di avere meno canali contributivi con maggiori potenzialità in modo da rendere più efficace il sistema economico del Friuli Venezia Giulia".