[Comunicato stampa Giunta regionale Puglia]
EMERGENZA XYLELLA: EMILIANO OGGI IN SALENTO CON COMMISSARIO EUROPEO E MINISTRO AGRICOLTURA

lunedì 20 luglio 2015


Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha partecipato oggi in Salento alla visita del Commisario europeo alla sicurezza alimentare Vytenis Andriukaitis e del ministro delle Politiche Agricole, Maurizio Martina, sull'emergenza Xylella.

La giornata si è aperta con due sopralluoghi nelle campagne di Gallipoli e Trepuzzi ed è terminata in Prefettura a Lecce, con le audizioni delle delegazioni di sindaci, associazioni ambientaliste e rappresentanti delle attività produttive del territorio.

“Abbiamo deciso di liberare la ricerca - ha detto Emiliano nel corso delle conferenza stampa - e sostenere tutte le buone pratiche che mirano, attraverso un approccio scientifico, a curare i nostri ulivi. Ci sono in questo momento in corso esperienze meritevoli di essere sostenute ed è importante che  i dati vengano resi pubblici e consultabili. Questo ovviamente non significa stare ad aspettare".

"Oggi - ha proseguito - sono tornato dopo mesi in alcune zone colpite e ho constatato che la malattia ha fatto enormi passi in avanti. È un fatto che ha una sua evidenza inconfutabile".   "Con la presenza qui del Commissario UE e del ministro Martina, la politica ci mette la faccia e non delega più solo gli uffici fitosanitari o le burocrazie ma,  sulla base dei rilievi scientifici, decide cosa fare.  La comunità si riunisce consapevole che dobbiamo lavorare congiuntamente. Oggi è stata riunificata una squadra.

Eravamo timorosi che l'Unione europea non comprendesse il significato profondo che questa vicenda riveste per noi pugliesi. Ma il Commissario lo ha capito, lo ha visto con i suoi occhi. Ci sono ancora dei punti che ci dividono e sicuramente continueremo a confrontarci. Ma discutere non significa star fermi. Adesso bisogna limitare al massimo i danni collaterali. Abbiamo chiesto aiuto a tutti, ai sindaci, alle organizzazioni di impresa e ai sindacati, al mondo ambientalista che è essenziale per trovare strade alternative. 

La Regione Puglia pur mantenendo alcuni punti differenti sulla strategia complessiva, adesso ritiene di dover dar corso ad unità di azione. È finita l'epoca dell'attesa. Da oggi la Puglia cambia pagina e comincia un lavoro organico cercando di coinvolgere tutti i soggetti interessati alla battaglia contro la Xylella".