[Comunicato stampa provincia autonoma di Trento]
CRESCITA SOSTENIBILE SULLE ALPI E L'EUREGIO DELLE TERME: INCONTRO A BRUXELLES

mercoledì 14 ottobre 2015


Presentate agli Open Days 2015 le politiche pubbliche del Trentino a sostegno dell'innovazione sostenibile e delle filiere green

 

Crescita sostenibile nelle Alpi e creazione di nuovi posti di lavoro attraverso il risparmio energetico e l'uso di materiali sostenibili: questi i temi dei quali si è discusso oggi a Bruxelles, presso la sede comune della Regione europea, in occasione della tredicesima edizione degli OPEN DAYS, La settimana europea delle regioni e delle città, organizzata congiuntamente dal Comitato delle regioni e dalla Direzione Generale Politica regionale e urbana della Commissione europea. L'edizione 2015, che si concluderà domani, si sviluppa all'insegna dello slogan “Le Regioni e le città d’Europa: partner per gli investimenti e la crescita”. La Regione europea Tirolo – Alto Adige – Trentino ha partecipato agli OPEN DAYS 2015 con l'organizzazione di un evento su "EUSALP", la strategia macroregionale alpina. Alto Adige, Tirolo e Trentino sono capofila di un consorzio che conta complessivamente tredici partner territoriali.

 

All’evento di oggi, principalmente rivolto ai rappresentanti delle Istituzioni europee e agli esperti provenienti da diverse regioni europee, è intervenuto per la Provincia autonoma di Trento il dirigente alla Promozione e internazionalizzazione Raffaele Farella, che ha presentato le politiche pubbliche della Provincia a sostegno dei servizi e delle infrastrutture innovative di mercato per la sostenibilità dell'arco alpino, gli interventi pubblici a sostegno dell'innovazione sostenibile e lo sviluppo di filiere territoriali green, nonché le politiche di cluster territoriali. Nel corso del confronto è stata sottolineata tra l'altro la necessità di investimenti comuni per la conoscenza e il trasferimento tecnologico legato alle risorse alpine, come ad esempio le biomasse e altre fonti di energia rinnovabile.

Nel quadro degli Open Days, ispirato allo slogan "L'Europa nella mia regione/città", è prevista anche la programmazione di un "evento locale" da tenersi sul territorio di ciascuna regione partecipante, in stretta correlazione con le tre tematiche prioritarie attorno a cui ruotano gli Open Days 2015: Modernizzare l'Europa: le regioni nel quadro dell'Unione dell'energia e del mercato unico digitale; Le regioni all'opera: sviluppo delle PMI, innovazione e creazione di posti di lavoro; Luoghi e spazi: sviluppo urbano e rurale, integrazione tra polo urbano e polo rurale.

Per l'edizione di quest'anno, il Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale (GECT) Euregio organizzerà a tal fine una conferenza dal titolo “Terme nella Regione europea: insieme verso il futuro”. In tale occasione si affronterà il tema - già in parte anticipato dal Trentino ad Expo Milano 2015 lo scorso agosto ed ancora in settembre - dello sviluppo del settore termale nella Regione europea, da un punto di vista sia della salute sia del turismo, dando risalto alla rilevanza delle azioni concrete di cooperazione tra i tre territori. Tale cooperazione illustra come l’intero Euregio offra numerosi servizi termali su un territorio di superficie di dimensioni ridotte. Parteciperanno all’evento la Fondazione Bruno Kessler di Trento, rappresentanti di spa e centri termali provenienti dal Trentino (Comano, Levico, Dolomia, Val Rendena, Pejo, Rabbi, Roncegno), da Bad Häring (Tirolo) e da Merano (Alto Adige).