[Comunicato stampa Giunta regionale Veneto]
VINITALY 2016: DOMANI IL VENETO CANDIDA LE COLLINE DEL PROSECCO A PATRIMONIO DELL’UMANITA’ UNESCO (ORE 12.30 - PAD 4- D4/E4)

lunedì 11 aprile 2016


Domani, lunedì 11 aprile, al Vinitaly di Verona, il presidente della Regione Veneto presenta alla stampa la candidatura delle colline di Valdobbiadene e Conegliano a patrimonio dell’Umanità, tutelato dall’Unesco.

La conferenza stampa di presentazione del dossier curato dal comitato tecnico scientifico e del percorso sinora attuato da Regione, Consorzio di tutela del Prosecco Docg, Provincia e Camera di Commercio di Treviso e Intesa programmatica dei 30 comuni dell’Alta Marca e è in programma

alle ore 12.30
nello stand della Regione Veneto, nel padiglione 4 (D4/E4) di Veronafiere.

L’area delle colline di Valdobbiadene e Conegliano, che abbraccia 440 chilometri quadrati e 19 comuni della Sinistra Piave – rappresenta un sito di peculiare valore storico e culturale per le caratteristiche naturali e geomorfologiche, il microclima, e per la presenza bimillenaria dell’uomo che ha plasmato il paesaggio, con borghi, pievi, abbazie, castelli e con una viticoltura ‘a mosaico’, definita ‘eroica’ per la valenza pressochè esclusiva del lavoro manuale, divenuta un sistema socio-economico identitario.  

Il vino prosecco, citato per la prima volta in un documento scritto nel 1754, è diventato il prodotto distintivo di quest’area collinare, sintesi di una originale combinazione tra pratica agraria tradizionale e ricerca scientifica applicata. Il Prosecco Docg prodotto in quest’area è il portabandiera dell’intero sistema del prosecco, il vino italiano più esportato al mondo.

Alla presentazione della candidatura interverranno

  • i rappresentanti del Comitato tecnico-scientifico
  • i rappresentanti del Consorzio del Prosecco Docg
  • i sindaci dei Comuni dell’Alta Marca