+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Marche]
IL PRESIDENTE CERISCIOLI IN MISSIONE NEGLI USA

giovedì 12 maggio 2016

In programma una fitta serie di appuntamenti legati al turismo e alla cultura e la cerimonia dell’Urbino Press Award

Il presidente della Regione Luca Ceriscioli lunedì 16 maggio sarà a Washington, negli USA, in missione per tre giorni. Nel corso della visita farà una visita al think tank for Center for American Progress, fondato dal senatore John Podesta e considerato vicino all'amministrazione Obama. Il presidente incontrerà poi Andrea Cascone, capo della delegazione  economica dell’Ambasciata Italiana a Washington  per esaminare le opportunità economiche delle Marche negli USA.  E' anche previsto un appuntamento con i dirigenti della National Gallery al fine di organizzare un grande evento culturale marchigiano nel prestigioso museo. Il presidente avrà anche un incontro all'Università di Georgetown con l'Italian Research Institute.  Questi i principali incontri.

"Una missione - spiega il presidente Ceriscioli - a pochi giorni dalla visita dell'ambasciatore degli Stati Uniti d’America John Phillips, per due giorni nelle Marche, la scorsa settimana. Turismo, promozione del territorio, opportunità di sviluppo, ricerca questi i temi che verranno trattati. Un primo viaggio per avviare un percorso e contribuire ad aprire opportunità verso il mercato americano, molto ambito per le aziende marchigiane e per provare a costruire occasioni per intercettare flussi turistici statunitensi. Gli Stati Uniti, infatti, sono stati individuati nella programmazione regionale come una delle aree strategiche per lo sviluppo del commercio e dell’Export e, nei prossimi mesi, l’esecutivo regionale ha in programma di sviluppare progetti di incremento della presenza delle nostre piccole e medie imprese sui mercati nordamericani, che verranno predisposti sulla base delle risultanze delle visite dell’Ambasciatore Phillips nelle Marche e dopo questa missione a Washington".

 Ad accompagnare il presidente una delegazione che conta anche il sindaco di Urbino, Maurizio Gambini, gli organizzatori dell'Urbino Press Award. L'UPA è il premio dell’Italia per la stampa americana, riconoscimento, come annunciato ieri dall'ambasciatore d'Italia Armando Varricchio, che quest’anno sarà assegnato a Mark Mazzetti del New York Times (la cerimonia di consegna sarà nel corso dell'estate a Urbino, al Palazzo Ducale).

Nel dettaglio, lunedì il presidente Ceriscioli sarà ricevuto dal Center for American Progress per conoscere da vicino il punto di vista americano sui dossier Italia/USA e avere un quadro sulle opportunità per le Marche. Nel pomeriggio il presidente vedrà all'Italian Research Institute dell'Università di Georgetown la prof. Serafina Hager, direttrice della prestigiosa istituzione. Con la Hager Ceriscioli discuterà di cooperazione universitaria e culturale tra le Marche e Washington. Quindi Ceriscioli andrà a visitare la sede del gruppo Loccioni a Washington.

Martedì il programma prevede un incontro con Andrea Cascone, capo della delegazione economica dell’Ambasciata Italiana a Washington  per esaminare le opportunità economiche delle Marche negli USA. Poi seguirà una colazione a “Villa Firenze”, residenza dell’ambasciatore italiano negli USA, alla presenza di rappresentanti del Dipartimento di Stato e di giornalisti americani. La giornata si concluderà con la cerimonia di annuncio del vincitore dell’Urbino Press Award 2016. Il riconoscimento è dedicato ai reporter americani che con il loro impegno e lavoro quotidiano informano milioni di persone e si propone tra gli obiettivi di contribuire allo sviluppo dei rapporti tra Italia e Stati Uniti nel settore dei mass media. Il Premio – arrivato alla undicesima edizione – si articola in due appuntamenti istituzionali (la cerimonia di proclamazione del vincitore all’Ambasciata d’Italia a Washington e la cerimonia di premiazione al Palazzo Ducale di Urbino con un discorso di Mark Mazzetti sugli scenari mondiali più scottanti). Da anni il Premio rappresenta anche un importante occasione di scambio culturale e turistico ed ha attratto nella Regione università americane che hanno investito sul territorio creando corsi, come quello di giornalismo che si tiene a luglio a Urbino o quello semestrale ora in fase di conclusione, sempre a Urbino, dedicato a Rinascimento e Multimedia.

Sempre nella giornata di martedì il presidente visiterà la sede statunitense dell’azienda Loccioni e mercoledì, in conclusione della missione, Ceriscioli incontrerà i dirigenti della National Gallery al fine di  organizzare un grande evento culturale marchigiano nel prestigioso museo che conta milioni di visitatori all'anno.