[Comunicato stampa Giunta regionale Sardegna]
TURISMO, COMPARTO IN CRESCITA ANCHE SECONDO CRENOS

venerdì 27 maggio 2016


Cagliari, 27 maggio 2016 - “Miglioramento della qualità dei servizi e dell’accoglienza, canali di comunicazione integrati per una efficace promozione turistica, creazione di nuove e attraenti motivazioni di viaggio, strutturazione di prodotti tematici altamente destagionalizzanti: sono le chiavi per rinsaldare il posizionamento sui mercati e proseguire su un trend di crescita turistica certificato oggi dalla massima Istituzione nazionale in campo economico sui dati del 2014”.

Così l’assessore del Turismo, Artigianato e Commercio Francesco Morandi commenta i dati diffusi in occasione del 23esimo rapporto Crenos sull’economia della Sardegna, presentato dal Centro ricerche economiche Nord-Sud. Il quadro è molto incoraggiante, soprattutto per quanto riguarda il turismo, elemento trainante e di maggiori prospettive dell’economia isolana, anche dal punto di vista occupazionale.

“Da due anni arrivi e presenze turistiche in Sardegna sono in forte rialzo – prosegue Morandi - siamo tornati a livelli pre-crisi globale, recuperando quasi il 20 per cento dei flussi in entrata, con un aumento costante dei viaggiatori stranieri e una ripresa, agognata, del mercato nazionale. Dati che testimoniano sia la strenua volontà degli operatori del settore di ripartire sia l’efficacia delle politiche turistiche della Giunta in stretta sinergia con le associazioni di categoria , dal punto di vista della strategia generale, imperniata sulla qualità della vita in Sardegna e sulla scelta dei mercati-obiettivo, in particolare quelli di lingua tedesca. Non è che un punto di partenza – conclude l’assessore – la nostra attività è in pieno sviluppo: abbiamo messo in campo il progetto di destagionalizzazione e l'azione ‘Più turismo più lavoro’, che sta già dando ottimi frutti, abbiamo attivato nuove campagne promozionali tradizionali, via web e tramite canali ad alta visibilità quali gli aeroporti, abbiamo creato un cartellone di grandi eventi a programmazione triennale, stiamo strutturando prodotti tematici che accompagnino il marino-balneare e distribuiscano i flussi nel corso di tutto l’anno e su tutto il territorio regionale”.