[Comunicato stampa Giunta regionale Veneto]
CINQUE NUOVI PROGETTI INTERREGIONALI DI ECCELLENZA PER LO SVILUPPO DEL TURISMO NEL VENETO CON UN INVESTIMENTO DI OLTRE 2 MILIONI DI EURO

mercoledì 1 giugno 2016


 

 

(AVN) Venezia, 1 giugno 2016

 

Sono cinque i nuovi progetti interregionali di eccellenza per lo sviluppo e la promozione del sistema turistico nazionale e il recupero della competitività sul piano internazionale dei quali la Regione del Veneto ha deliberato la partecipazione e approvato i relativi schemi di Piano esecutivo, richiedendo al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT) i finanziamenti.  

 

  1. Promozione e valorizzazione dell’enogastronomia e della tipicità regionale come turismo esperienziale; altre regioni partecipanti: Emilia-Romagna (capofila), Friuli Venezia Giulia e Lombardia; finanziamento totale previsto: 444 mila euro;
  2. Turismo green – esperienze di cammini e percorsi ciclabili; altre regioni partecipanti: Lombardia (capofila), Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Piemonte, Valle d’Aosta; finanziamento totale previsto: 444 mila euro;
  3. Residenze reali, ville, castelli e giardini storici; altre regioni partecipanti: Piemonte (capofila), Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Valle d’Aosta; finanziamento totale previsto: 264 mila euro;
  4. Terme, Benessere, Salute; capofila il Veneto, altre regioni partecipanti: Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia; finanziamento totale previsto: 444 mila euro;
  5. Italygolf&more 2; altre regioni partecipanti: Friuli Venezia Giulia (capofila), Emilia Romagna e Lombardia; finanziamento totale previsto: 444 mila euro.

 

“Lo scorso 5 maggio – spiega l’assessore regionale al turismo – è stato approvato nella Conferenza Stato-Regioni un protocollo di intesa integrativo a quello del 2010, che aveva portato alla realizzazione dei primi progetti avviati negli anni scorsi e ormai quasi conclusi, in base al quale al Veneto sono stati assegnati oltre 1,8 milioni di euro quale cofinanziamento statale a copertura del 90% delle spese previste per la realizzazione dei cinque nuovi progetti, restando il rimanente 10%, pari a poco più di 200 mila euro, a carico della nostra Regione, per un importo complessivo di circa 2 milioni e 42 mila euro”.

 

“Con queste risorse – prosegue l’assessore – svilupperemo progettualità su segmenti e prodotti turistici emergenti e complementari rispetto a quelli più consolidati del territorio veneto. Vogliamo scommettere su nuove forme e proposte di soggiorno e di vacanza, erroneamente considerate ‘minori’ e che, invece, rispondono non solo a un interesse ma anche a una domanda in costante crescita. Puntiamo, insomma, a valorizzare ambiti il cui potenziale è ancora inespresso, attraverso offerte turistiche innovative”.