[Comunicato stampa Giunta regionale Lombardia]
LOMBARDIA. GIOCHI, BECCALOSSI: PER NOI UN SOLO OBIETTIVO, EVITARE PIAGA LUDOPATIA

giovedì 25 maggio 2017


 

 

 

 

 

(Lnews - Roma, 25 mag) "Prendiamo atto che il Governo, ancora una volta, ha chiesto un rinvio in merito alle decisioni che riguardano il riordino del settore giochi".  Lo ha detto Viviana Beccalossi, assessore della Regione Lombardia al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Citta' metropolitana, delegata dal presidente Maroni a trattare il tema della ludopatia, al termine della Conferenza delle Regioni convocata oggi a Roma.

 

LOMBARDIA PRIMA REGIONE CONTRO LUDOPATIA - "Continuiamo a esprime contrarieta' a quanto proposto dal Governo, soprattutto in materia di distanze e individuazione dei luoghi sensibili - ha aggiunto Viviana Beccalossi -. La Lombardia e' stata la prima Regione italiana a legiferare sul contrasto al gioco d'azzardo patologico, lo ha fatto perche', insieme a 300 associazioni e a oltre 700 Comuni che con noi hanno realizzato importanti progetti anti-ludopatia,  ritiene piu' importante tutelare la salute dei cittadini che lucrare sulle debolezze della povera gente. Persone che, sempre piu', rovinano se stessi e le loro famiglie diventando vittima del gioco d'azzardo. Non possiamo accettare che la nostra legge, approvata all'unanimita' dal Consiglio regionale, venga cancellata con un colpo di spugna.

Ancora una volta non puo' passare il principio che la Lombardia sia penalizzata, e con lei tutti i suoi cittadini, solo per il fatto di aver agito in maniera virtuosa e prima di tutte le altre Regioni". 

 

TROVARE PUNTI DI INTESA - "Per quanto ci riguarda - ha concluso l'assessore Beccalossi - continueremo a cercare punti di accordo, ben consapevoli pero' che ora dalla nostra parte c'e'

anche una recentissima sentenza della Corte Costituzionale che rafforza il ruolo e la posizione delle Regioni che legiferano sulla ludopatia". (Lnews)

 

ram

25-MAG-2017 13:40

 

TUTTE LE NOTIZIE, LE FOTOGRAFIE E I FILMATI SONO DISPONIBILI SUL PORTALE REGIONALE ALL'INDIRIZZO  www.regione.lombardia.it E SULL'INDIRIZZO ACCOUNT DI TWITTER DI REGIONE LOMBARDIA @LombardiaOnLine