[Comunicato stampa Giunta regionale Sardegna]
MINIERE, DALLA GIUNTA INTERVENTI PER LAVERIA LA MARMORA A NEBIDA E GALLERIA HENRY A BUGGERRU

martedì 6 giugno 2017


La Regione punta sulla riqualificazione e valorizzazione delle testimonianze più significative dell’archeologia mineraria e industriale della Sardegna. “La gestione museale e il recupero di alcuni siti – afferma l’assessora dell’Industria, Maria Grazia Piras – hanno finora comportato per la Regione e il Parco Geominerario Storico e Ambientale un notevole impegno finanziario. I risultati ottenuti sono positivi ma non basta. Occorrono interventi più incisivi per consentire una piena fruizione dei siti dal punto di vista turistico e museale. Penso a realtà come la Laveria La Marmora di Nebida, nel comune di Iglesias, e la Galleria Henry di Buggerru”. Proprio per consentire l’esecuzione di nuove opere di valorizzazione in questi due siti, la Giunta, su proposta dell’assessora Piras, ha deciso di accelerare le procedure per restituire alla Regione alcune aree e alcuni beni sui quali attualmente grava un vincolo del demanio marittimo. L’esecutivo ha approvato una delibera che dà mandato agli uffici dell’Assessorato degli Enti Locali, Finanze e Urbanistica per avviare il procedimento di “sclassifica” dal regime demaniale marittimo di quelle aree, comprese nel Comune di Iglesias e di Buggerru, sulle quali al momento non è possibile intervenire con opere di riqualificazione. I beni saranno poi trasferiti al patrimonio della Regione.