[Comunicato stampa Giunta regionale Lombardia]
MEETING, REFERENDUM, MARONI: OBIETTIVO E' AVERE UNA LOMBARDIA A STATUTO SPECIALE

martedì 22 agosto 2017


PRESIDENTE: SIAMO UNA REGIONE SPECIALE, CHIEDO CHE VENGA RICONOSCIUTO

(Lnews - Rimini, 22 ago) "L'obiettivo e' avere una Regione Lombardia a Statuto Speciale, questa e' la richiesta che faro' all'indomani del referendum per l'Autonomia del 22 ottobre". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, oggi, conversando con i giornalisti a margine della 38^ edizione del 'Meeting per l'amicizia tra i popoli' in corso a Rimini.

LA LOMBARDIA E' SPECIALE - "La Lombardia e' una regione speciale - ha aggiunto Maroni, presentando un opuscolo che verra' distribuito prossimamente - e io chiedo che sia riconosciuta per la sua specialita'".

PIU' RISORSE E PIU' COMPETENZE - "Avere lo Statuto speciale significherebbe molte cose - ha spiegato il presidente - a partire dal fatto di poter tenere i nostri soldi, almeno la meta' del residuo fiscale, che e' di 54 miliardi l'anno e gia' questo farebbe la differenza. Poi, le competenze, in particolare quella sull'ordine pubblico, esattamente come accade in Sicilia, il cui Statuto prevede che il presidente abbia questa competenza, partecipa al Consiglio dei Ministri e si trattiene le tasse".

MODELLO LOMBARDIA - "Vorrei questo Statuto per trasformare non solo la Lombardia, ma anche l'Italia - ha concluso Maroni -: il modello e' la Lombardia, lo Statuto della Regione Sicilia consente, a Costituzione vigente, di ottenere le cose che chiedo".