[Comunicato stampa provincia autonoma di Bolzano]
Resta stabile il numero di studenti nelle scuole ladine

giovedì 31 agosto 2017


Scuola / Cultura - Giornata della scuola ladina a Corvara. Sono circa 2.500 gli studenti nelle valli ladine e 684 i bambini delle materne

Una relazione sul tema "Scuola in cambiamento", la conferma del numero di direzioni scolastiche nelle scuole ladine, il dibattito sulle vaccinazioni, e i certificati di trilinguismo sono stati i temi centrali della giornata della scuola ladina che si è svolta oggi (31 agosto) a Corvara in Badia, appuntamento ormai tradizionale che precede l’avvio dell’anno scolastico. In apertura l’assessore alla scuola ladina, Florian Mussner, ha rivolto un ringraziamento ai direttori  Otto Moling, Anton Senoner e Bruno Senoner, che con il nuovo anno scolastico vanno in pensione. L’assessore ha anche assicurato che è stato possibile mantenere il numero di direzioni scolastiche nelle valli ladini, cosa che permette di dare sicurezza nella pianificazione e stabilità. Riguardo al dibattito sui vaccini, Mussner ha ricordato che ci sono molte discussioni in atto e ha affermato di avere fiducia nel fatto che "i responsabili del sistema scolastico ladino daranno attuazione concreta alle nuove regole trovando il favore dei genitori".

Quanto all’edilizia scolastica l’assessore ha rivelato che si sono fatti passi positivi per il rinnovamento della scuola media di Ortisei e la giunta ha deciso anche di progettare una nuova scuola musicale a La Villa in Badia. Resta costante il numero di iscrizioni nella scuola ladina. Nelle scuole elementari sono iscritti 1.195 scolari, 23 in meno rispetto allo scorso anno. Cresce di 35 unità, invece, il numero di studenti delle medie (751 in tutto). Stesso trend anche nelle quattro scuole superiori con complessive 523 iscrizioni. Nelle 17 scuole dell’infanzia ladine sono invece iscritti 684 bambini, 10 in più rispetto all’anno scorso.