+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Lazio]
SANITÀ: REGIONE LIGURIA, VICEPRESIDENTE VIALE INCONTRA A TORRIGLIA SINDACI E AMMINISTRATORI COMUNI ALTA VALTREBBIA E ALTA VAL BISAGNO, “INCONTRO COSTRUTTIVO PER ASCOLTARE DAI SINDACI LE PROBLEMATICHE E I BISOGNI EMERGENTI DELLA POPOLAZIONE”.

mercoledì 13 settembre 2017

 

GENOVA. La vicepresidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità Sonia Viale ha incontrato oggi a Torriglia, nell’entroterra genovese, otto tra sindaci e amministratori dei Comuni dell’alta Valtrebbia e dell’alta Val Bisagno – Fontanigorda, Rovegno, Gorreto, Bargagli, Montebruno, Torriglia, Fascia, Rondanina - per fare il punto sulla presenza dei servizi territoriali.

Particolare apprezzamento è stato espresso dagli amministratori locali in relazione al progetto sperimentale CoNSENSo, che interessa otto comuni della Valtrebbia nel territorio della Asl 3 genovese dove è stato attivato il servizio dell’infermiere di prossimità. I comuni hanno avanzato alcune proposte migliorative dei servizi e l’assessore Viale si è affronterà le questioni con il direttore generale della Asl 3 Genovese: tra queste, ad esempio, il miglioramento del servizio di ambulatorio mobile, la richiesta di un potenziamento del servizio di continuità assistenziale e il potenziamento del servizio infermieristico nei mesi estivi.

“È stato un incontro assolutamente positivo e costruttivo – ha affermato la vicepresidente Viale - per ascoltare dai sindaci le problematiche e i bisogni emergenti della popolazione, valutando insieme le proposte per migliorare i servizi esistenti. I piccoli Comuni costituiscono un presidio essenziale del nostro territorio: la garanzia di servizi sanitari efficienti, soprattutto per le persone anziane, è un nostro preciso impegno perché costituisce il requisito indispensabile per assicurare che le nostre valli continuino ad essere vive e popolate. Il potenziamento dei servizi territoriali – ha concluso - è anche uno dei punti focali del nuovo piano sociosanitario triennale, che, già approvato in Giunta, sarà presto esaminato dal Consiglio regionale per l’approvazione definitiva”.