+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Basilicata]
Braia: Barilla, 30 anni di eccellenza agroalimentare in Basilicata

venerdì 6 ottobre 2017

“Il dato economico e occupazionale della più grossa impresa agroalimentare che contribuisce allo sviluppo economico della nostra regione, con una relazione forte con il territorio, sia di auspicio per risultati sempre migliori che possano legarsi anche alle nostre stesse produzioni”

“Il rispetto del valore delle persone ed il rinnovo dell'impegno nella affermazione ascoltata dalle parole di Paolo e Luca Barilla, questa mattina. ‘A Melfi ci sarà il massimo della perfezione’,  parole che sono sicuramente garanzia di investimenti ulteriori in Basilicata e di futuro.”

Lo dichiara l’Assessore alle Politiche Agricole e Forestali, Luca Braia.

“Il dato economico e occupazionale - prosegue  - della più grossa impresa agroalimentare di Basilicata che da 30 anni contribuisce allo sviluppo economico della nostra regione, con una relazione forte con il territorio, sia di auspicio per risultati sempre migliori che possano legarsi anche alle nostre stesse produzioni. 

Doveroso il ringraziamento istituzionale per aver scelto proprio la nostra terra, con visione e lungimiranza, per quello che oggi é uno dei più grandi stabilimenti Barilla d’Italia.

Dalla nostra regione ogni giorno prendono la via del mercato e delle tavole degli italiani e mondiali, circa 6,5 milioni di fette biscottate, 1,5 milioni di merendine e 200mila pani lievitati.

Un modello produttivo - sottolinea l’assessore Braia - anche di sostenibilità ambientale che deve, oggi più che mai, riuscire a confrontarsi, magari in logica di filiera, con il comparto agricolo in generale che potrebbe fornire ingredienti di qualità, e cerealicolo, nello specifico, regionale. 

La sinergia con l’Unibas e la borsa di studio che il corso di Laurea in Tecnologie Alimentari mette in campo, proprio per la verifica del miglioramento cerealicolo che possa andare incontro alle necessità dell’azienda e della sostenibilità data sale produzioni del territorio é perfettamente in linea con gli indirizzi politici che intendiamo con il Dipartimento perseguire di correlazione con il mondo della ricerca applicata e dell’innovazione. 

Con piacere ho, infine, ascoltato parole di prospettiva nei confronti della produzione sostenibile di grano di qualità da mantenere nel tempo e di voler coinvolgere l’agricoltura locale.

Magari  - conclude Braia - potremo arrivare così a progetti comuni che possano maggiormente valorizzare il territorio del Vulture e lucano tutto, connotando linee produttive da cui possa emergere anche l’identità della Basilicata stessa.”