+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Lombardia]
GIORNATA DELLA RICERCA, MARONI: SINTESI PERFETTA DEL NOSTRO IMPEGNO

mercoledì 8 novembre 2017

(Lnews - Milano, 08 nov) "Questo premio e' la sintesi perfetta del nostro impegno a favore di ricerca e innovazione, che sono una delle vocazioni della Lombardia". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, oggi alla Scala di Milano, in occasione della prima edizione della Giornata della ricerca 'Umberto Veronesi', organizzata in collaborazione con la Fondazione Umberto Veronesi, nel corso della quale e' stato consegnato il Premio internazionale 'Lombardia e' Ricerca' al neuroscienziato Giacomo Rizzolatti, padre dei neuroni specchio.

NOBEL LOMBARDO - Il riconoscimento, ha sottolineato il governatore, "e' piu' del Nobel in termini economici", un milione di euro, "il 30% al vincitore il 70% da destinare all'attivita' di ricerca sul territorio lombardo". Abbiamo deciso, ha affermato, "di investire risorse importanti, facendo anche una legge ad hoc: 'Lombardia e' ricerca', perche' vogliamo sostenere concretamente, come e' nello stile lombardo, la vocazione della nostra regione all'innovazione".

INVESTIMENTI RADDOPPIATI - Un impegno confermato dai numeri. "Quando sono diventato governatore - ha ricordato Maroni - l'investimento, in ricerca, era pari all'1,6% del Pil lombardo, molto al di sotto della media europea. Il prossimo anno raggiungeremo il 3% del Pil, quasi 10 miliardi di euro, che fa della Lombardia una delle regioni al top in Europa, la prima in Italia".

PERSONA STRAORDINARIA - Nel corso del suo intervento, il presidente lombardo ha dedicato un passaggio speciale all'uomo cui e' dedicata questa giornata: Umberto Veronesi. "E' stato - ha sottolineato - una persona straordinaria, un punto di riferimento per tanti 'mondi', non solo per quello della medicina. Noi gli affidammo il compito di studiare il modo di adeguare il sistema sanitario lombardo ai cambiamenti della societa' e alle nuove sfide del futuro. Si impegno' molto, facendo un lavoro importantissimo, che ci ha permesso di approvare una legge davvero innovativa sull'evoluzione del sistema socio-sanitario lombardo. Questo premio - ha evidenziato - e' il giusto riconoscimento a un uomo straordinario, a un grande italiano".

EMA A MILANO - "Mi auguro - ha aggiunto il governatore - che questa vocazione della Lombardia e di Milano ad essere capitale europea delle scienze della vita venga riconosciuta anche a Bruxelles, quando fra pochi giorni, il 20 novembre, si decidera' la nuova sede dell'Agenzia europea del farmaco. Il nostro capoluogo e' fra i candidati, ha un dossier fortissimo e spero che prevalgano le ragioni della candidatura e non altre valutazioni di geopolitica, che purtroppo a volte condizionano queste scelte". (Lnews)