+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Toscana]
Ammortizzatori, Rossi a Boeri: “L'Inps faccia la sua parte, Livorno, Piombino e le altre aree di crisi non possono più attendere”

mercoledì 8 novembre 2017

Scritto da Alfonso Musci - portavoce presidente, mercoledì 8 novembre 2017 alle 17:28

FIRENZE - Domani mattina, giovedì 9 novembre, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi si recherà a Roma presso la Direzione Generale dell'INPS per chiedere al presidente Tito Boeri di sbloccare le risorse destinate ai disoccupati che vivono nelle aree di crisi complessa come Livorno e Piombino. 30 milioni che serviranno a finanziare politiche attive e di sostegno al reddito per quei lavoratori delle aree di crisi complessa che hanno esaurito la cassa integrazione.

"Porterò a Boeri – afferma il presidente – la penna che mi è stata consegnata da Cgil, Cisl e Uil e gli chiederò di mettere subito una firma per garantire a centinaia di persone l'accesso agli ammortizzatori sociali".

"Le risorse per le politiche attive del lavoro ci sono da mesi, adesso – aggiunge Rossi – bisogna sgombrare il campo da tutti gli ostacoli e gli intoppi burocratici. Le misure di sostegno destinate a centinaia di donne e uomini non possono restare 'appese' e bloccate a Roma a causa di cavilli e interpretazioni normative".

"Dal marzo scorso la Regione Toscana, d'intesa con i sindacati, ha definito gli strumenti di sostegno al reddito. Successivamente abbiamo coinvolto e chiesto l'intervento del ministro Poletti. Ora – conclude il presidente – Boeri e l'Inps facciano la loro parte perché Livorno e Piombino non possono e non devono più aspettare".

La consegna avverrà a Roma alle ore 12.30 circa presso la Direzione Generale dell'INPS (Via Ciro il Grande, 21).