+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Veneto]
SABATO MOMENTO DI CONFRONTO A MUSILE SULLE AZIONI REGIONALI PER LA SICUREZZA IDRAULICA DEL PIAVE

mercoledì 31 gennaio 2018

(AVN) – Venezia, 31 gennaio 2018

Per la mitigazione del rischio idraulico nel bacino del fiume Piave ad oggi sono stati programmati e già avviati dalla Regione interventi per quasi 110 milioni di euro.

La Regione, in collaborazione con il comune, il Consorzio di Bonifica Veneto Orientale e il Consorzio BIM, ha promosso un momento di studio e di confronto sugli interventi avviati e sulle opere programmate per la sicurezza idraulica del Piave con il convegno “Alluvione 1966: mai più” che si terrà sabato 3 febbraio con inizio alle ore 10.00 presso l’aula magna dell’istituto “E. Toti” di Musile di Piave (Venezia).

Dopo i saluti istituzionali del sindaco e dell’assessore all’ecologia e ambiente del comune di Musile, seguiranno gli interventi del vicepresidente della Regione, del dirigente regionale della Direzione Difesa del suolo, di Luigi D’Alpaos professore emerito di idraulica all’Università di Padova e le conclusioni dell’assessore veneto all’ambiente e protezione civile.

Nel Progetto di Piano Stralcio per la sicurezza idraulica del medio e basso corso del Piave redatto dall’Autorità di Bacino sono previsti anche interventi strutturali tra cui la realizzazione di casse di espansione e laminazione delle piene. Il Ministero dell’ambiente ha recentemente finanziato con 1.600.000 euro la redazione del progetto esecutivo per le “Casse di espansione per le piene del fiume Piave in corrispondenza delle Grave di Ciano – Spresiano”.

Locandina