+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Toscana]
Area di crisi Massa-Carrara, oggi in Regione il punto sui progetti presentati

mercoledì 7 marzo 2018

Scritto da Alessandro Federigi, mercoledì 7 marzo 2018 alle 17:01

FIRENZE – Un incontro a Palazzo Strozzi Sacrati ha consentito oggi di fare il punto, a quattro mesi dalla firma, sulle procedure per l'utilizzo dei 10,43 milioni previsti dall'Accordo di programma per l'Area di crisi di Massa e Carrara e destinati a progetti di reindustrializzazione. Alla riunione convocata dal consigliere per i lavoro del presidente della Regione Enrico Rossi, Gianfranco Simoncini, hanno preso parte il sindaco di Massa, Alessandro Volpi, gli assessori del Comune di Carrara, Andrea Raggi e Sarah Scaletti, e i dirigenti di Invitalia, Paolo Praticò e Corrado Diotallevi.

Invitalia ha fornito informazioni sui progetti presentati sul bando nazionale per le Aree non complesse, che era già aperto prima della firma dell'Accordo: si tratta di un progetto nel settore lapideo per 3,4 milioni, ammesso a finanziamento, e di altri tre, attualmente in fase di istruttoria, che prevedono investimenti per 12,5 milioni di euro e richieste di finanziamento per poco più di 8,6 milioni.

Tutti i partecipanti all'incontro hanno presso atto con soddisfazione che le risorse complessive destinate all'Area apuana, grazie ai fondi del bando nazionale, saranno quindi intorno ai 14 milioni e hanno convenuto sull'opportunità di attendere la fine delle istruttorie in corso prima di aprire il bando specifico per l'utilizzo delle risorse residue.

Una nuova riunione di monitoraggio si svolgerà presumibilmente verso giugno, mentre l'uscita del bando, che porrà come condizione prioritaria per l'accesso alle risorse disponibili la capacità dei progetti di incrementare l'occupazione, è prevista nel prossimo autunno.