+T -T

[Comunicato stampa provincia autonoma di Trento]
Il contributo delle imprese trentine alla rivoluzione della Smart Mobility

venerdì 13 aprile 2018

A Trento Smart City Week presentate alcune soluzioni sostenibili trentine

Dallo bike sharing agli spostamenti sostenibili; dai veicoli elettrici al monitoraggio intelligente del traffico; dalla mobilità urbana e intermodale alla sicurezza. Sono questi alcuni temi a cui le imprese trentine hanno dato una risposta per contribuire alla rivoluzione che sta interessando il settore della mobilità: la diffusione di veicoli dotati di guida autonoma e più sicura. I benefici di questa rivoluzione? Maggiore sicurezza, migliore gestione del territorio, minore inquinamento. Le soluzioni presentate venerdì 13 aprile in piazza Duomo a Trento, nella sezione Smart Solutions all’interno dell’evento Smart City Week, sono il risultato di un percorso iniziato nel 2016, durante la prima edizione di Trento Smart City Week, quando una ventina di imprese e start-up locali ha fatto nascere la Rete trentina dedicata alla Mobilità Urbana Integrata.

A Trento Smart City Week è il momento delle Smart Solutions: soluzioni e prototipi che sono germogliati nel corso della prima edizione della manifestazione (nel 2016), quando una ventina di imprese e start-up locali hanno condiviso i propri progetti nell’ambito della mobilità intelligente, un settore sempre più competitivo e in crescita.

A due anni dall’inizio del precorso che ha visto la nascita della Rete trentina della Mobilità Urbana Integrata, sono stati  presentati oggi i primi risultati di questa collaborazione, che ha spinto le imprese trentine ad investire in progetti innovativi e di ricerca, per contribuire assieme allo sviluppo solidale e sostenibile del nostro territorio.

Tra i temi proposti: la mobilità elettrica condivisa, sistemi di bigliettazione per il trasporto pubblico, l’accesso alle energie alternative, tecnologie varie per i diversi servizi di trasporto, soluzioni per la raccolta dei rifiuti. Soluzioni  intelligenti, quindi, che le imprese trentine hanno sviluppato, collaborando pur operando in ambiti e settori diversi, per dare il loro contributo allo scenario futuro della smart mobility.

Fondamentale però, affinchè la smart mobility diventi una realtà, è la partecipazione e il coinvolgimento attivo dei cittadini, ma anche il supporto delle pubbliche amministrazioni. Perché la mobilità intelligente mostrerà i suoi reali benefici solo se le infrastrutture stradali, la gestione delle strade e quella della mobilità saranno altrettanto intelligenti. Sviluppo dei veicoli e sviluppo delle infrastrutture devono progredire assieme. 

La Rete trentina dedicata alla Mobilità Urbana Integrata nasce sotto il cappello del Comitato per lo sviluppo dell’ecosistema ICT locale, la cui segreteria tecnica è coordinata da Informatica Trentina, avvalorata dalla supervisione scientifica del Centro Ricerche Fiat e con la guida tecnica di Trentino Sviluppo. Il tutto con l’obiettivo di realizzare progetti di ricerca per lo sviluppo di soluzioni e prototipi in grado di dare una risposta al tema della mobilità.