[Comunicato stampa Giunta regionale Piemonte]
7 MAGGIO 2018 CONSIGLIO REGIONALE DEL PIEMONTE PALAZZO LASCARIS - IL PARLAMENTO DEI RAGAZZI

venerdì 4 maggio 2018


Lunedì 7 maggio 2018, dalle ore 10 alle ore 13, il Consiglio Regionale del Piemonte accoglierà nella prestigiosa sede di Palazzo Lascaris, per il secondo anno consecutivo, il “Parlamento dei Ragazzi”, nell’ambito del progetto formativo ideato dalla Consigliera di Parità regionale “Diritti70.0”

Il progetto ha coinvolto, nell’anno scolastico 2017-2018, 8 istituti superiori sul territorio di Torino e di Vercelli per un totale di quasi 450 ragazzi e ragazze. Dopo una fase di formazione e il successivo approfondimento nelle classi coinvolte, per una delegazione di studenti e studentesse sarà ora possibile presentare le loro riflessioni e proporre dei “quesiti-sfida” a rappresentanti delle istituzioni, del mondo del lavoro, dell’imprenditoria su un ampio spettro di temi: gli stereotipi di genere nei ruoli professionali, le pari opportunità nel lavoro, nella carriera e nella rappresentanza, la conciliazione tra famiglia e lavoro, l’utilizzo della figura femminile nella comunicazione, la violenza sulle donne, le strategie antidiscriminatorie.

Dopo i saluti istituzionali della Vicepresidente del Consiglio regionale del Piemonte, risponderanno alle domande dei ragazzi:

Assessora alle Politiche giovanili, Diritto allo studio universitario, Cooperazione decentrata internazionale, Pari opportunità, Diritti civili, Immigrazione della Regione Piemonte

Assessore all’Agricoltura, Caccia e pesca della Regione Piemonte

Presidente della III Commissione Consiliare (Economia; Industria; Commercio; Agricoltura; Artigianato; Formazione Professionale)

Giulia Maria Cavaletto             Consigliera di Parità della Regione Piemonte

Chiara Maria Germano             Viceconsigliera di Parità della Regione Piemonte

Gianpiero Colore                       Responsabile Area Pianificazione e Controllo direzionale dell’Ispettorato del Lavoro – Sede territoriale di Asti

Davide Canavesio                       Amministratore Delegato di Environment Park S.p.A.

Hella Colleoni                             Fondatrice e CEO di TIDA Group

Marianna Filandri                      Ricercatrice presso il Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università degli Studi di Torino

Adriano Gallea                            Direttore Risorse umane di PrimaIndustrie S.p.A.
 

PROGETTO FORMATIVO “DIRITTI 70.0”

 

Il progetto “Diritti 70.0 - dirittisettantapuntozero”, alla sua seconda annualità, è stato ideato dalla Consigliera di Parità della Regione Piemonte Giulia Cavaletto e ha il sostegno dell’Assessorato all’Istruzione, Lavoro e Formazione professionale e dell’Assessorato alle Politiche giovanili, Diritto allo studio universitario, Cooperazione decentrata internazionale, Pari opportunità, Diritti civili, Immigrazione, nonché il supporto e la collaborazione della Consulta femminile della Regione Piemonte. A seguito di gara, la segreteria organizzativa è stata affidata alla società S.&T. esperta in gestione di progetti di pari opportunità.

Il titolo si riferisce ai diritti sanciti dalla Costituzione (a cui un contributo fattivo fu offerto dalle 21 madri costituenti) e, insieme, alla consapevolezza di quanto sia indispensabile, per parlare alle giovani generazioni, riconoscere che la generazione adolescente “semi nativa digitale” si muove in un presente fatto di tecnologia, ICT, new media. Anche – e soprattutto – in un mondo “punto-zero” è comunque urgente e necessario parlare di pari opportunità e di diritti, partendo dagli stereotipi di genere, non ancora del tutto superati, e da una riflessione secondo criteri di uguaglianza sulle chance formative e occupazionali.

Da qui nasce un percorso che ha il conoscimento di alternanza scuola-lavoro (ai sensi della Legge 107/2015), trattandosi di un’esperienza educativa, co-progettata dalla scuola con altri soggetti e istituzioni, finalizzata a favorire, attraverso occasioni formative di alto e qualificato profilo, la capacità di tradurre le idee in azione, acquisendo consapevolezza del contesto in cui si lavora e capacità di cogliere le opportunità.

Il progetto si articola nel modo seguente.

STEP 1: INCONTRI FORMATIVI (dicembre 2017 – febbraio 2018)

Con studenti e studentesse del terzo e quarto anno di 8 scuole superiori di II grado di Torino e Vercelli sono stati realizzati incontri formativi con docenti esterne per totali 8 ore su: stereotipi e ruoli di genere, socializzazione di genere; differenze di genere in famiglia, al lavoro e nelle carriere, nella società civile e nelle istituzioni. La formazione si è conclusa con l’assegnazione a studenti e studentesse di un “compito”, da realizzare in gruppo, consistente nella formulazione di “quesiti-sfida” argomentati e ancorati alle letture di supporto fornite dai/dalle docenti, da sottoporre a istituzioni e organizzazioni nel “Parlamento dei ragazzi”.

STEP 2: PARLAMENTO DEI RAGAZZI (7 maggio 2018)

I quesiti espressi dai ragazzi e dalle ragazze - esaminati dal Nucleo operativo, selezionati e accorpati sulla base di analogie per contenuto e ambito di riferimento - verranno sottoposti da una delegazione di ragazzi e ragazze a rappresentanti delle istituzioni, della politica, del mondo del lavoro e della rappresentanza, della ricerca economico-sociale, dell’accademia, ecc. I risultati di questa attività saranno ancora oggetto di lavoro in classe, dal momento che i ragazzi e le ragazze “portavoce” dovranno riportare l’esperienza, condividendo e discutendo con i loro compagni/e di classe l’esperienza realizzata.

STEP 3: SUMMER CAMP (giugno 2018)

Un ulteriore momento di dialogo degli studenti e delle studentesse sarà con esponenti del mondo del lavoro che svolgono professioni che contrastano lo stereotipo di genere (mestieri “femminili” svolti da uomini e mestieri “maschili” svolti da donne), a dimostrazione concreta che gli stereotipi possono essere superati. Verranno anche proiettati di spezzoni di film sul lavoro femminile e sulle Madri Costituenti.

Il workshop sarà organizzato presso Campus universitario in sessioni parallele, in modo da consentire la partecipazione di tutti gli oltre 400 ragazzi e ragazze coinvolti dal progetto.

CONCORSO “DIRITTI 70.0”

Parallelamente alle attività, le scuole sono state invitare a partecipare, sotto la supervisione dei/delle docenti, a un concorso articolato in 4 sezioni: fotografia; disegno e grafica; componimento letterario; trailer-minifilm. I lavori, individuali o di gruppo verranno giudicati da una Giuria, presieduta dalla Consigliera di Parità, che, venerdì 22 giugno, premierà i lavori vincitori nella sede di “Expoelette. Forum internazionale delle donne al governo della politica e dell’economia”, grande evento che si svolgerà al Castello di San Giorgio Canavese.