+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Marche]
Apertura del primo cantiere banda ultra larga a Valfornace. Ceriscioli: “Grande passo avanti per una società inclusiva e competitiva”

mercoledì 13 giugno 2018

Aperto il primo cantiere di banda ultra larga a Pievebovigliana. Sono 236 i Comuni marchigiani interessati da questa infrastruttura per un importo complessivo di oltre 105 milioni di euro. Al via anche i lavori nel comune di Rotella, entro il 22 giugno Cessapalombo e Monte San Martino, altri 23 cantieri entro l’estate (In allegato le slide).

“Oltre 100 milioni di investimento della regione Marche per la  banda ultra larga, 700mila abitanti coinvolti, circa 400mila tra case e imprese raggiunte dall’ infrastruttura. Una nuova rete in fibra per il rilancio delle  aree interne e quelle più colpite dal sisma. E’ attraverso i fondi europei Fesr, nazionali e regionali - ha sottolineato Ceriscioli – che è stato possibile realizzare questa rete, precondizione per costruire una società inclusiva, che vive del dialogo digitale, dello scambio di informazioni, dati e immagini di qualità. La banda ultra larga è importantissima per i cittadini e le imprese che vivono la dimensione della rete e questo è un salto di qualità enorme: passare direttamente alla banda ultra larga e metterla al servizio del al 99% del territorio regionale ”.

Il progetto messo in piedi dall’azienda Open Fiber permetterà in tre anni la realizzazione di una autostrada informatica con una infrastruttura in fibra di circa 3.300 km.

 

 

slide-Banda-ultra-larga.pdf