+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Lazio]
GIG ECONOMY, PROPOSTA DI LEGGE DELLA GIUNTA DEL LAZIO APPRODA IN COMMISSIONE

giovedì 12 luglio 2018

DI BERARDINO "INSIEME NELLA DIFESA DEI DIRITTI”

"Il testo della legge sulla Gig economy approvato il 19 giugno dalla Giunta regionale è frutto di un percorso di ascolto e condivisione con lavoratori, sindacati, organizzazioni datoriali e aziende, che raccoglie anche i contributi elaborati da esperti del settore e da singoli cittadini. Quella sulle ‘Norme per la tutela e sicurezza dei lavoratori digitali’ è una proposta di legge che mira a estendere diritti e tutele a chi non ne ha, garanzie fondamentali di cui crediamo che i lavoratori delle piattaforme digitali, al pari degli altri lavoratori, debbano godere: malattia, infortunio, maternità, assicurazione per danni, dotazioni di sicurezza, rifiuto del cottimo, chiarezza contrattuale e formazione. Questi sono solo alcuni degli elementi contenuti nel testo, che mira a coniugare innovazione e diritti e che oggi si incardina nel processo di discussione nella Commissione lavoro del Consiglio. Siamo disponibili a proseguire, anche in questa fase, il confronto e a raccogliere ulteriori elementi di arricchimento. Oggi esiste una situazione di vuoto normativo che costituisce un’emergenza in materia di diritti e questo ci impegna tutti per migliorare le condizioni di lavoro di circa  7 mila fattorini e altre decine di migliaia di cittadini della gig economy che operano nella nostra regione".

 

Lo dichiara in una nota l’assessore al Lavoro e Nuovi Diritti, Claudio Di Berardino.

12 luglio 2018