[Comunicato stampa Giunta regionale Umbria]
da g.r. 100mila euro a oratori umbri, barberini: ”svolgono importante funzione sociale e formativa”

venerdì 17 agosto 2018


(aun) – perugia, 17 ago. 018 - La Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore alla salute, alla coesione sociale e al welfare, Luca Barberini, ha stanziato 100 mila euro per l’anno 2018 a favore degli oratori parrocchiali, riconoscendone la funzione sociale, educativa e formativa. Si tratta di un intervento, previsto dall’articolo 280 della legge regionale 11/2015, che rinnova lo schema di convenzione tra Regione Umbria, Conferenza Episcopale Umbra (Ceu) e Anci Umbria, destinando 75 mila euro direttamente alla Ceu e 25 mila ai Comuni capofila delle Zone sociali per finanziare progetti presentati dalle parrocchie e rivolti a minori, adolescenti e giovani.

   “Gli oratori parrocchiali – ha detto l’assessore Barberini – sono spazi aggregativi ed educativi importanti per dare risposte concrete ai bisogni di tanti giovani e tante famiglie. Sono uno strumento utile a favorire l’integrazione e l’inclusione sociale, promuovendo valori fondamentali come l’accoglienza, l’integrazione, il rispetto, la solidarietà. In Umbria sono una realtà in forte crescita, con 110 strutture su tutto il territorio regionale, circa 7 mila minori censiti con associazioni oratoriali, quasi 4 mila giovani iscritti e oltre 9 mila bambini e ragazzi inseriti nei gruppi oratoriali estivi. Nel 2004 – ha ricordato l’assessore – l’Umbria è stata una delle prime Regioni italiane ad approvare una legge sugli oratori, per dare riconoscimento e prospettiva a queste strutture educative. L’importanza di questi luoghi aggregativi è stata riaffermata nella nuova legge regionale sulle politiche giovanili, prevedendo anche la presenza nella ‘Consulta regionale dei giovani’ di un rappresentante degli oratori umbri. Continueremo a sostenere e a valorizzare queste realtà come luoghi in cui si abbattono muri e si fa comunità”.

Red/mc

nnn