[Comunicato stampa Giunta regionale Veneto]
OLIMPIADI 2026. SAPPORO SI RITIRA. ZAIA, “IL TRIDENTE PUO’ VINCERE. STARE UNITI PER UN’OCCASIONE STORICA DA NON PERDERE PER TUTTE LE ALPI”.

lunedì 17 settembre 2018


(AVN) Venezia, 17 settembre 2018

“Il tridente può vincere. Restiamo noi, Calgary, Erzurum e Stoccolma e in questo panorama abbiamo tutte le carte in regola. Ora più che mai occorre procedere pancia a terra verso l’obbiettivo”.

Lo dice il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, apprendendo la notizia della rinuncia di Sapporo alla candidatura per le Olimpiadi invernali del 2026.

“Unità e compattezza – aggiunge Zaia – ci porteranno al traguardo. Abbiamo fatto tanta strada, tutti abbiamo rinunciato a qualcosa: Cortina, Milano e Torino avevano tre dossier validissimi, ma adesso l’obbiettivo è portare a casa le Olimpiadi 2026 facendo, se serve, non un passo indietro ma uno di lato, perché abbiamo di fronte una prospettiva storica: la prima, e forse unica, occasione per una straordinaria operazione di valorizzazione delle Alpi”.

“Nel tridente – sottolinea Zaia – ci sono due grandi realtà metropolitane internazionali come Milano e Torino, e l’hub sciistico più grande d’Europa con Cortina e le Dolomiti Unesco: una squadra vincente. Ora serve un ultimo sforzo assieme – conclude – perché correndo da soli magari si fa prima, ma facendo squadra si va più lontano”.